I migliori telefilm di un tempo (secondo me)
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
I migliori telefilm di un tempo (secondo me)
Venerdì 04 Settembre 2015
Stefania D'Elia

I telefilm hanno fatto la nostra storia, e se oggi finalmente stanno ottenendo il posto che gli spetta in prima serata, è merito dei cari telefilm di un tempo, quelli che guardavamo seduti sul divano di casa, magari in bianco e nero, perché la televisione a colori era una cosa da ricchi.

I telefilm di oggi hanno perso quell’aria cartonata di un tempo, oggi sono diventati dei veri e propri “film a puntate” in cui la trama ha un posto d’onore... ma ammettiamolo che i protagonisti di un tempo fanno ormai parte di noi, e ancora oggi ci ritroviamo a ripetere quelle battute che, per chiunque è nato dopo gli anni ’90, sono assolutamente incomprensibili.

Dire quali sono i migliori telefilm della storia della televisione è un’eresia, è una cosa troppo soggettiva, ma posso scrivere la top ten di quelli che, negli anni, hanno ottenuto un posto d’onore nel mio cuore.

1. Happy Days, quando lo guardavo ero così piccola che che ridevo solo sotto siuggerimento della voce registrata, ma in ogni caso lo adoravo. Adovavo Fonzie, che era un vero duro ma con un cuore tenero e un gran bisogno di famiglia e adoravo i Cunningham una famiglia così unita da far sembrare la famiglia del Mulino Bianco un gruppo di disadattati alla stregua di Shameless.

2. Mc Gyver, Noi avevamo lui, che sapeva ricavare una bomba a mano da una gomma da masticare e 3 mollette da bucato, i nostri figli hanno Manny Tuttofare. McGyver ha creato le basi per le aspettative di ogni donna cresciuta in quella generazione. Oggi ci ritroviamo spiazzate e non capiamo come sia possibile che nostro marito non sia in grado di creare un impianto di irrigazione per le nostre ferie usando qualche cannuccia e una confezione di graffette.

3. A Team. Io avevo dei gusti tutti particolari già all’epoca e invece che essere innamorata di Sberla come tutte le mie amiche avevo una passione smisurata per Murdock. Non so se fosse una questione di tenerezza (me ne ispirava un sacco) o se il mio bisogno di non uniformarmi alle regole era già presente in età prepuberale, fatto sta che lo adoravo proprio.

4. Beverly Hills 90210. Ok con questo si fa un deciso passo avanti di una decina di anni, ma ha rappresentato la svolta dei telefilm, lo spartiacque che ha determinato il passaggio del telefilm come momento di intrattenimento a vero e proprio fenomeno di costume. Volevamo essere come Kelly ma scoprivamo di essere piuttosto come Andrea (magari un po’ meno secchione), sognavamo un fidanzato come Dylan ma potevamo aspirare al massimo ad una comparsa di mezza puntata... Ricordate l'amico di David che si è sparato per sbaglio dopo 2 puntate? No? Ecco. Lui. Volevamo studiare in una scuola rinomata piena di avventure e feste e invece frequentavamo le medie del quartiere, dove l’evento più atteso era l'immancabile telefonata da casa che dichiarava “c’è una bomba nell’istituto”.

Che poi ci facevano andare tutti nel cortile davanti alla facciata della scuola. Ci fosse stata davvero una bomba la nostra possibilità di sopravvivere era solo leggermente superiore a quella che avevamo restando in classe.

5. Dolce Lassie. Ok, è un telefilm di nicchia talmente infarcito di buoni sentimenti da risultare glucosico. Era vietato alle donne in attesa con restrizioni alimentari e ai bambini con troppe carie, ma era il mio telefilm. E ancora oggi mi capita di ritrovarmi a canticchiare “sei tu, sei, mia Lassie, fedelissima...” con un groppo in gola.

Perché ammettiamolo, Lassie era un pochino anche il mio cane anche se non lo ho mai accarezzato davvero.







I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Quei mitici programmi a cavallo degli anni '80
Sabato 14 Marzo 2015
I regali di Natale più ambiti degli anni ‘80
Sabato 27 Dicembre 2014
Anni '80: 6 oggetti a cui si ripensa con nostagia
Lunedì 15 Dicembre 2014