Pesce d'aprile: gli scherzi migliori della storia
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Pesce d'aprile: gli scherzi migliori della storia
Martedì 01 Aprile 2014
Francesca Tantalo

Il primo aprile è universalmente riconoscito come la giornata degli scherzi e delle burle.

Le burle consistono in false e ridicole commissioni o in richieste di oggetti impossibili, chimerici e inesistenti, quali la corda del vento (Portogallo), il lievito per le salsicce (Francia), la neve disseccata (Germania), il rasoio per tosare le uova (Belgio), la pietra per affilare i capelli (Andorra), e via dicendo.

Ho trovato tantissime tracce di scherzi famosi sul web e ve ne voglio offrire una carrellata veramente spassosa.

Lo scherzo piu' difficile, ma anche uno tra i più riusciti, è stato quello di Orson Welles. Per il 1 aprile 1938 il celebre regista americano progettò uno speciale programma radiofonico. A causa di problemi tecnici, però, non fu possibile mandarlo in onda.

Ma Welles non si arrese e qualche mese dopo, più precisamente il 30 ottobre, finalmente la radio trasmise "La Guerra dei Mondi": radiocronaca dello sbarco dei marziani. Tra la popolazione fu subito panico generalizzato. I centralini radiofonici delle stazioni di polizia e dei giornali vennero invasi da centinaia di telefonate: gli americani volevano capire cosa stesse succedendo. Qualcuno tirò fuori la maschera antigas della prima guerra mondiale, tutti scapparono terrorizzati nelle strade, prendendo d’assalto autobus e treni. Ci fu persino chi affermò di averli visti davvero quei marziani. La cronaca della radio, che già all’epoca era considerata - soprattutto tra le masse - un medium di massima fiducia, si trasformò in una realtà da incubo. L’indomani tornò finalmente la calma, ma per le strade si contarono danni per milioni di dollari. Il giorno prima non era stato il 1 aprile, ma ugualmente il programma di Orson Welles fu una bella beffa per gli americani.

Nel 1957 il rispettabile show della BBC Panorama annunciò che, grazie a un inverno molto mite e all'eliminazione del pesticida del grano, i contadini svedesi avevano avuto un eccezionale raccolto di spaghetti. Accompagnò questa notizia con un filmato raffigurante le contadine che raccoglievano dagli alberi interi fili di spaghetti. Molti telespettatori chiamarono la redazione della BBC per chiedere come fare per avere anche loro un albero degli spaghetti e la BBC rispose loro che sarebbe bastato "mettere un rametto di spaghetti in un barattolo di salsa di pomodoro e aspettare".

Nel 1962 c’era solamente un canale tv in Svezia e trasmetteva in bianco e nero. L’esperto Kjell Stensson apparve al telegiornale per annunciare che grazie allo sviluppo di una nuova tecnologia tutte le tv (in bianco e nero) potevano facilmente convertirsi in monitor a colori. Bastava apporre un particolare foglio di nylon sulla tv e le immagini sarebbero diventate nitidamente a colori. Centinaia di ascoltatori ci credettero. Le trasmissioni a colori in realtà iniziarono solamente dal 1970.

Nel 1977 il quotidiano inglese The Guardian pubblicò un allegato speciale di 7 pagine dedicato a San Serriffe, una piccola repubblica situata nell'oceano Indiano consistente in diverse isole. Il telefono del Guardian suonò ininterrottamente per tutto il giorno dato che molti lettori chiamavano per avere più notizie in merito a questo idilliaco paradiso sconosciuto. Solo pochi lettori si accorsero che i nomi dei luoghi corrispondevano tutti a nomi di caratteri di stampa (Sans, Serriffe, Caisse, Bodoni, General..)

Nel 1980 una televisione britannica in una trasmissione per ragazzi presentò uno speciale tipo di walkman (il Chippy, che richiamava alla mente le fish and chips care agli inglesi) in grado di contenere centinaia di canzoni grazie ad un microchip (notare il gioco di parole). Questo scherzo si rivelò profetico; infatti dopo una decina d’anni venne inventato un oggetto simile, ormai di uso comune specie tra i più giovani: il riproduttore di file MP3.

Il 1 aprile 1985 il mensile Sports Illustrated pubblicò la storia di una giovane promessa del baseball di nome Sidd Finch. Si diceva che fosse capace di lanciare una palla a 168 miglia orarie (oltre 270 km/h) con una precisione millimetrica, quindi ben 65 miglia orarie (104 km/h) più veloce del precedente record. Stranamente però questo prodigio non aveva mai calcato i campi da baseball ma aveva perfezionato la sua maestria in un monastero tibetano, sotto la guida del Lama Milaraspa. In realtà però questo giocatore non è mai esistito se non nella mente dell’autore dell'articolo: George Plimpton

Il numero di aprile 1998 del mensile New Mexican For Science and Reason conteneva un articolo nel quale si affermava che il consiglio di Stato dell’Alabama aveva deliberato di cambiare il valore della costante matematica del Pi greco da 3.14159... al "valore Biblico" di 3.0. Dopo molto l'articolo si diffuse via internet e rapidamente raggiunse le comunità scientifiche di tutto il mondo. L'articolo originario era stato scritto dal fisico Mark Boslough con l'intento di fare una parodia sulla volontà dell'Alabama di fare insegnare nelle scuole solo ed esclusivamente la teoria creazionista a scapito dell’evoluzionismo darwiniano

Sempre nel 1998 Franco Zanetti, direttore della testata specializzata Rockol.it, orchestrò una "news burla" che diede uno scossone al sancta sanctorum dell'informazione musicale italiana. La notizia riguardava l'uscita imminente de "L'asola" (si legga “la sola”, che in dialetto romano sta per “burla”), un nuovo album di Lucio Battisti che, una volta diffusa (con tanto di immagine di copertina, credibile perché in linea con quelle dei dischi dell'ultimo Battisti), fece in poche ore il giro delle redazioni. Ci cascarono in tanti, tra i più autorevoli nomi del giornalismo di settore all'epoca in forze alle principali testate italiane.

Scherzi in Svizzera, ecco alcuni titoli comparsi sui giornali e in tv:

- il presidente francese Jacques Chirac in Svizzera per un intervento di chirurgia estetica

- si incentiva l’uso di catamarani per agevolare il traffico lungo l’autostrada A9

- certa la costruzione di uno stadio sul lago di Zurigo

- installazione, sulla piazza federale di Berna, di uno speciale apparecchio che permette di contare quante persone partecipano esattamente a una manifestazione (e così finirà il ballo dei numeri tra partecipanti e questura).

- allarme lanciato dal giornale Tribune de Genève: la cattiva abitudine degli automobilisti di portare alla bocca lo scontrino dei parcheggi può rivelarsi molto pericolosa, perché “provoca la demineralizzazione dello smalto dei denti attraverso uno scambio ionico”.

- il giornale l’Express lancia la notizia che a Neuchatel, in occasione di una mostra dedicata alla mosca tse-tse, i visitatori potranno farsi pungere dall’insetto e piombare in una “siesta controllata di circa mezz’ora”.

Francia. Il quotidiano alsaziano Les Dernieres Nouvelles d’Alsace spiega che la regione, unica su 22 a votare per la maggioranza governativa di centrodestra alle recenti elezioni regionali, sarebbe stata ricompensata dal premier francese Raffarin con un treno ad alta velocità nuovo di zecca, per di più tutto trasparente.

Russia. Il quotidiano online Moscow Times raccontò che il sindaco di Mosca, Iuri Luzhkov, avrebbe avuto in mente di restaurare Pisa dopo aver ricevuto, si legge, un invito in tal senso dal collega toscano. Il piano presentato da Luzhkov prevedeva garage sotterranei sotto la Torre e il Duomo, e una serie di grattacieli intorno alla città. In cambio, Pisa avrebbe regalato a Mosca una copia a grandezza naturale della famosa torre. Un progetto che, stando al Moscow Times, avrebbe attirato l’interesse del comune italiano per i bassi costi di lavoro grazie agli operai provenienti da Ucraina, Tagikistan e Uzbekistan. Il sindaco di Pisa stette al gioco. “Questo progetto non mi convince”, rispose, aggiungendo che “bisognerebbe spiegare ai russi che il terreno è alluvionale e il monumento rischia la stabilità. E i grattacieli, poi, deturpano l’aspetto della città medievale”.

Nel 2004 il Tg2 annunciò la scoperta di petrolio su Marte. Con corredo di immagini e attribuzione della notizia nientemeno che alla Nasa.

Secondo il Giornale dell’Arte Silvio Berlusconi avrebbe escogitato un piano per migliorare i rapporti fra il popolo iracheno e il contingente italiano: portare in Iraq il Teatro alla Scala con il Nabucco di Verdi, l’opera su Nabuccodonosor e la conquista della Giudea da parte degli Assiri.

In Abruzzo alcuni annunci, più o meno veritieri, in alcuni casi hanno suscitato anche reazioni accese da parte della gente. Come nel caso della notizia, diffusa dall’emittente Atv7, che il Consiglio dei ministri avrebbe ridisegnato la mappa delle province: abolizione di quella di Chieti con accorpamento con quella di Pescara; nuova istituzione della provincia di Lanciano; beffate, ancora una volta, le aspirazioni di Avezzano e Sulmona, prive del requisito di un sufficiente numero di abitanti. I centralini dell’emittente sono stati tempestati da telefonate di protesta.

Perfino gli edicolanti credettero alla notizia apparsa nella cronaca dell’Aquila del Messaggero, della sostituzione, in via Roma, della metropolitana di superficie con una funivia. Per la precisione si trattava della funivia del Gran Sasso che, una volta smontata dall’attuale ubicazione, avrebbe potuto risolvere il problema del dislivello “dalla Rotonda fino in centro”.

Nel 2007 Nonciclopedia, parodia di Wikipedia, simulò una chiusura da parte della Polizia Postale

Il 1° aprile 2008 la BBC preannunciò un documentario su una nuova razza di pinguini volanti. L'autore del documentario era un ex membro del gruppo umoristico Monty Python

Nello stesso anno Google annunciò l'apertura delle iscrizioni per aspiranti astronauti che avessero voluto trascorrere il resto dei giorni su Marte. Una vera e propria ricerca di personale che non passò di certo inosservata!

Nel 2009 le notizie fasulle apparse sui giornali furono decine e decine. Ritrovamenti di lingotti d'oro tra i bidoni della spazzatura, la corona (e annesso titolo di re d'Italia) ceduta dai Savoia al premier Berlusconi, sono solo alcuni dei pesci d’aprile che si lessero quel giorno.

Gli sportivi furono tra i più bersagliati: da Antonio Cassano richiamato in gran fretta in Nazionale per la partita di Bari contro l'Irlanda, a Totti che annunciò l'ennesimo infortunio.

Tra gli scherzi meglio riusciti l'inesistente visita di Emanuele Filiberto di Savoia in un paese delle Marche, annunciata con migliaia di volantini solo poche ore prima. E poi ancora il ritorno nei cieli del mitico Concorde francese, l'autorevole Guardian che annunciava la sua chiusura cartacea e la trasformazione in twitter, poi Google che annunciò un nuovo mini-robot. Sempre in tema internet il servizio di video alla rovescia che scompaginò gli utenti del re dei portali video.

Tra le baggianate più riuscite anche quelle di tipo motoristico: dalla 500 giardiniera che abbindolò molti utenti di Virgilio, alla minicar della Hyundai che può trasformarsi in Papamobile, dalla macchina a vento dotata di appositi alettoni estraibili a quella dotata di un mulino da applicare sul tetto.

Nonciclopedia pubblicò una home page identica a quella di Wikipedia con tanto di link dirottati, generando una gran confusione fra gli utenti che non riuscivano più a distinguerle.

E poi ancora:

Google presentò il progetto CADIE (Cognitive Autoheuristic Distributed-Intelligence Entity) che nella notte permise ad un Panda di creare una pagina web personale. Tutto rigorosamente confermato da link a pagine tecniche in inglese.

Sempre Google diffuse la notizia su un nuovo tipo di collegamento a Internet gratuito che consisteva nell’acquistare (senza peraltro inserire alcun link a una eventuale pagina d’acquisto) un kit comprensivo di un modem e di un cavo che andava inserito nel WC di casa. In questo modo il modem avrebbe ricevuto le onde necessarie al funzionamento di Internet.

Fu dato poi un grande annunzio: l’introduzione di una nuova unità di misura per il tempo. In realtà si tratta di una burla piuttosto frequente: ad intervalli regolari infatti ricompare la notizia che il tempo verrà misurato con un sistema metrico e non più con il sistema basato su 60.

E’ recente il caso del film “Lo Hobbit”, annunciato in 4D, una proiezione che grazie alle nuove tecnologie avrebbe coinvolto gli spettatori con stimoli olfattivi e corporei. La notizia, incredibilmente, fu riportata dall’Ansa, La Repubblica e altre testate italiane.

Quindi, sia che seguiate il calendario gregoriano, sia quello giuliano, sia che siate pagani o cristiani, sia che siate italiani o ovunque nel mondo: oggi è il primo aprile, buon pesce d’aprile!!!




I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Ricette dal mondo: Ceviche di pesce - Colombia
Sabato 21 Giugno 2014
Primo maggio: Borgo Clotz vi aspetta in Friuli!
Venerdì 19 Aprile 2013
Referendum sulle trivelle: salviamo il pianeta
Giovedì 24 Marzo 2016