Bigiotteria usata: come prepararla per il conto vendita Mercatopoli
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Bigiotteria: 6 tecniche green di tirarla a nuovo!
Martedì 01 Agosto 2017
Arianna Lampugnani

La bigiotteria può ossidarsi e perdere molto del suo iniziale splendore! Per fortuna per riportarla a nuovo esistono metodi casalinghi e ecologici. L’importante è che assicurarsi di non usare metodi troppo aggressivi che possono rovinare la tua bigiotteria definitivamente.

Pulire la bigiotteria: 6 modi per farlo in modo green ed efficace

  1. La prima cosa da fare è togliere la polvere. Fallo con un pennello morbido. Se ci sono incrostazioni immergilo in un po’ d’acqua, soprattutto se si tratta di un gioiello molto decorato.
  2. Quali sono i materiali di cui è composto il tuo bijoux? Acciaio, ottone, pietre, plastica, vetro, legno, ceramica,…ogni materiale reagisce diversamente alla pulizia e alle sostanze che usi. Prova quindi il metodo che sceglierai o il prodotto su una piccola parte nascosta del gioiello, per verificare che non si rovini durante l’operazione.
  3. Sapone di Marsiglia, il detergente universale, il più usato, il più amato. Ma attenzione, parlo del sapone di Marsiglia vero, naturale al 100%, non aggressivo. Sciogli un cucchiaio di sapone di Marsiglia in una ciotola di acqua tiepida e poi passa un panno in microfibra inumidito su metallo, vetro e pietre del tuo bijoux. Presta un po’ di attenzione alle parti in legno non verniciato, che assorbe l’acqua e rischia di rovinarsi. Puoi passare una mano di vernice per unghie trasparente per evitare questo inconveniente.
  4. Aceto. Ridona lucentezza al metallo, soprattutto all’acciaio, sia passandolo con un panno umido sia per immersione. Per ottone e rame, sempre verificando prima che non si rovini la placcatura, può essere utile il limone. Grazie alla loro acidità aceto e limone garantiscono igiene e aiutano a togliere le incrostazioni. Controlla la loro efficacia e sicurezza sul legno e non usarli sulle pietre.
  5. Per contrastare l’ossidazione dei metalli meno preziosi il bicarbonato è la soluzione definitiva. Immergili in una soluzione di acqua con un cucchiaio di bicarbonato, passali con un panno umido e poi risciacquali con cura. Avrai risultati splendenti in poco tempo. 
  6. Per evitare che l’ossidazione si ripresenti o che la vernice si stacchi o si rovini, di nuovo, passa una mano, accurata e sottile, di smalto per unghie trasparente. È una valida protezione per metallo, legno, ceramica e plastica.

Ora la tua bigiotteria usata è come nuova, pronta per essere ancora protagonista dei tuoi look!