A Brisbane il parco all'insegna del rispetto per l'ambiente!
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
A Brisbane il parco che rispetta l'ambiente
Giovedì 04 Maggio 2017
Giovanni Rossato

BrisbaneA Brisbane, capitale dello stato del Queensland in Australia, sorge un parco dove è stato portato avanti un progetto di rinnovamento con una particolare attenzione per il rispetto dell’ambiente.

South Bank Parklands è stato ufficialmente aperto al pubblico nel 1992 e si sviluppa per 17 ettari sulla riva sud del Brisbane river, che guarda verso lo skyline della città australiana, ed è luogo di svago e relax per tutti, con piste ciclabili e altre zone dove vengono fornite griglie dove poter fare un BBQ in perfetto stile australiano.

Ma le innovazioni apportate a Southbank Parklands vogliono non solo creare uno spazio verde all’interno della metropoli, ma anche mostrare ed educare riguardo l’ecosistema autoctono di quella parte del continente e sui principi dell’ecosostenibilità.

Come imparare a conoscere piante, frutta e verdura

Queste questioni vengono affrontate in maniere differenti attraverso veri e propri percorsi esplicativi dove viene spiegata, ad esempio, la semplice differenza tra le piante native dell’Australia e tutte quelle che sono state introdotte negli anni, prima dagli inglesi e poi da tutti gli immigrati che si sono spinti fin laggiù in cerca di fortuna.

Brisbane park

Una parte interessante è certamente quella di Epicurious, un “giardino commestibile” perché composto, con un progetto che segue i principi della permacultura, da piante ed erbe commestibili appunto. Un’occasione perfetta per imparare o conoscere un po’ di più su come appaiono, come crescono e di cosa hanno bisogno quella frutta e verdura prima di finire sulle nostre tavole e, ovviamente, anche del fondamentale apporto di alcune piante per la salubrità dell’aria e del suolo.

Rain Bank: il sistema per il recupero dell'acqua piovana

Un’altra innovazione particolarmente interessante portata a termine nel parco è il sistema di recupero dell’acqua piovana. La “Rain Bank” (letteralmente “banca della pioggia”) raccoglie acqua piovana in una zona di 30 ettari che comprendono West end e South Brisbane.

Brisbane park

L’acqua raccolta viene, a questo punto, mandata attraverso un sistema di filtraggio a sei fasi così da assicurarsi che sia sicura da usare:

  1. l’acqua è miscelata con coagulanti che portano tutte le particelle più piccole ad unirsi insieme e quindi po essere filtrate fuori più facilmente;

  2. l’acqua è pompata dal basso verso l’alto in una cisterna di filtraggio alta e stretta in modo che le particelle più pesanti non vengano filtrate;

  3. l’acqua viene filtrata attraverso la sabbia in modo che ogni particella di piccole dimensioni venga bloccata;

  4. l’acqua passa attraverso un filtro di carbone per accetarsi che non ci siano alcune particelle residue;

  5. sottoposizione dell’acqua ai raggi ultravioletti per l’eventualità che qualsiasi tipo di batteri o virus siano ancora presenti;

  6. infine viene miscelata con cloro.

Dopo questa lunga fase di filtraggio viene infine distribuita a tutti i 17 ettari del Southbank Parklands costituendo l’85% dell’acqua non potabile usata per il sistema di irrigazione del parco. Un sistema quindi molto intelligente, capace di sfruttare le ingenti quantità di pioggia che stagionalmente si abbattono sul Queensland, dimostrando una grande attenzione e conoscenza del proprio territorio.




I contenuti correlati che potrebbero interessarti

A Torino 2 musei per il rispetto dell'ambiente
Giovedì 16 Febbraio 2017
Giornata dell'ambiente ricicliamo insieme
Giovedì 04 Giugno 2015
Mostra mercato Giardini del Volturno a Caserta
Martedì 20 Ottobre 2015