Moda: a volte ritornano... a volte fortunatamente no!
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Moda: a volte ritornano... a volte fortunatamente no!
Domenica 19 Aprile 2015
Polly Merc

Non ci sono più le cose di una volta... ma tutto sta tornando per fortuna! Già stanno spopolando i film anni ’80, si ha un’immensa nostalgia dei cartoni e le canzoni che arrivano direttamente dal passato ci fanno venire il magone. Anche la moda sta tornando: giubbini di jeans, le Hall Star, le superga, stampe e colori che sembrano uscire direttamente da una polaroid.

Ma fortunatamente qualcosa nei meandri del passato è ancora sopito... e speriamo che li rimanga! 

Ecco alcune cose di cui non si sente la mancanza.

I Pantacollant con la staffa.


Quell’elastico sotto i pantaloni che donavano a chiunque un elegante aspetto romboidale. Chi critica i leggings di oggi probabilmente non ricorda per arrivarci siamo dovuti passare dai pantaloni con l’elastico in fondo. Come se non bastasse io mi ostinavo ad indossarli con la mia meravigliosa

Camicia a scacchi di flanella.

Indossata rigorosamente aperta con una maglietta a tinta unita sotto (perché metterla allacciata era da sfig ehm non era bello). Si poteva trovare di tutti i colori, ma i più gettonati erano rosso, blu e nero. Io l’avevo rossa, che con i miei pantaloni marroni con la staffa era la morte sua. Ma tutto ciò non avrebbe avuto senso senza

Il ciuffo altissimo.

A completare il look c’era “la muraglia”. Il ciuffo, che aveva un solo scopo: essere più alto di quello dei compagni. L’impalcatura si otteneva con una quantità di lacca che ha causato il buco nell’ozono.

Fortunatamente la moda è passata, così la razza umana è riuscita a superare il secondo millennio. Ma i ciuffi non erano gli unici a sfidare la forza di gravità, c’erano anche

I jeans a mezza chiappa.

Come potevano non cadere rappresenta uno dei più grandi misteri d'inizio secolo. Ipotizzo un impercettibile movimento dei fianchi in stile danza del ventre.

Le maglie di nylon con i colori sgargianti.

Comode come un sacchetto di plastica avvolto intorno alla pancia, sobrie come la pettinatura di Platinette. Si usavano sotto la canicola estiva, cosa che permetteva di lasciare una scia di sudore simile alla bava di una lumaca. Tale scia serviva ai “truzzi” del tempo per potersi riconoscere e incontrare. Fortuna anche questo moda è passata, e per ovviare il surplus di materiale si è iniziato a produrre in serie giubbotti catarifrangenti e a rendere obbligatoria la loro presenza in tutte le macchine.

Le spalline.

Perché negli anni '80 c'era questo insano bisogno di mostrare delle spalle alla Schwarzenegger sopra un fisico da Pinocchio? Non ce lo possiamo spiegare!







I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Mode passate: scarpe di cui non si sente la mancanza
Martedì 28 Aprile 2015
Frutti Rari alla Santa
Mercoledì 09 Settembre 2015
Azzano Vintage
Mercoledì 10 Giugno 2015