Pulizie eco: il bagno
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Pulizie eco: il bagno
Martedì 03 Febbraio 2015
Polly Merc

Pulire il bagno in modo sicuro ed ecologico è possibile? In commercio si trovano tantissimi prodotti che promettono un risultato sicuro... ma che possono anche risultare dannosi per la nostra salute e per l'ambiente che ci circonda, i detergenti in commercio sono si "igienizzanti" ma spesso sono anche corrosivi e tossici per le vie respiratorie. Come fare allora per conciliare pulizia e salute? Come spesso accade in questi casi, la risposta arriva dai nonni.

Ho chiesto consiglio a mia nonna Rosa, che, fedele alle sue origini, non ha mai ceduto alle lusinghe dei prodotti industriali. Ecco i suoi consigli.

Per ridare splendore a piastrelle diventate opache mescolate 100 ml di olio di semi di lino con 30 ml di trementina, versate una piccola quantità su uno straccio e passate sulle piastrelle. Ritorneranno a splendere!

Per eliminare le macchie giallastre sotto i rubinetti, fate una pasta con 100 ml di aceto e 100 grammi di sale, applicate sulle macchie e lasciate agire per massimo 30 minuti. Sciacquate con cura e se c'è bisogno ripetete il trattamento.  Se invece ad essere macchiati sono isanitari provate a strofinare con del succo di limone.
Un problema che affligge ogni superficie è il calcare, se la macchia è superficiale per eliminarla basta un po' di aceto, se invece è più resistente provate a far bollire in 150 ml di acqua 150 ml di aceto e mezzo cucchiaino di sale. Applicate sulle macchie e lasciate agire per circa un'ora, risciacquate e asciugate con cura.

Capita anche a voi di ritrovarvi con i lavandini intasati? Non è un processo improvviso, è frutto di settimane (mesi) di sporco che si sedimenta nei tubi. Potete usare questo rimedio precauzionale da versare ogni mese negli scarichi. Fate bollire due litri di acqua con 3 cucchiai di soda da bucato.

Se invece ormai lo scarico è intasato, prima di correre a chiamare l'idraulico provate a versarvi dentro 140 grammi di sale e 140 grammi di bicarbonato, aspettate 5 minuti finché il bicarbonato smette di frizzare e fate scorrere acqua calda.

Se non dovesse funzionare mescolate 450 grammi di sale con 450 grammi di soda da bucato. Versate nello scarico intasato e lasciate agire per 30 minuti. A questo punto versate sciacquate con abbondante acqua bollente.

Per lucidare le piastrelle strofinatele con carta di giornale intrisa di ammoniaca, mentre per far lucidare le ceramiche fare una pasta con 4 parti di sale e una di trementina. Per l'acciaio dei lavandini passate mezzo cucchiaino di ammoniaca diluita in un litro di acqua. Sciacquate e asciugate bene e passate giornalmente con acqua calda che asciugherete bene.

Lavandini e doccia ostruiti dal calcare? Puliteli immergendoli in acqua calda con aceto e sale, e lasciate in ammollo finché il calcare non sarà scomparso del tutto.

Per pulire vetri e specchi passate acqua calda in cui avrete diluito un po' di aceto, sciacquate e lucidate con carta da giornale.






I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Pulizie eco: le superfici di casa
Mercoledì 11 Febbraio 2015
5 metodi naturali e sostenibili per pulire l'argenteria
Giovedì 08 Novembre 2018
Cucina metodi semplici di pulizia (seconda parte)
Sabato 06 Settembre 2014