Come asciugare il bucato: 4 consigli per gli acquisti
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Come asciugare il bucato: i nostri consigli
Mercoledì 15 Ottobre 2014
Stefania D'Elia

Ottobre è un mese tragico per il bucato, non se ne esce! Le giornate sono umide, il sole non è abbastanza forte da riuscire ad asciugare le cose stese prima di tramontare e dentro casa, con i termosifoni spenti c’è un’umidità che neanche una foresta tropicale.

Qui le cose passano dalla lavatrice allo stendino, per poi ritornare nella lavatrice dopo un paio di giorni visto che poi puzzano peggio di un cane bagnato (con tutto l’amore che nutro per il cani). Sono perseguitata dall’odore di stantio e dagli stendini: ne ho 2, e con una casa di 60 mq scarsi praticamente occupano i tre quarti delle superfici libere da giocattoli e affini.

Come se non bastasse la scorsa settimana ci sono stati 2 “incidenti notturni” che sommati al corso di nuoto a cui partecipa mia figlia hanno fatto lievitare esponenzialmente il volume delle cose da lavare.

Ho cercato su internet e sui miei fidi libri con i “rimedi della nonna” idee rivoluzionarie per sopravvivere a questo periodo, ma niente: quello dei panni che non ascougano pare sia un problema privo di soluzioni low cost.

Lo so, sono solo poche settimane, perché a breve si accenderà il riscaldamento e almeno le cose dentro casa si asciugheranno, ma per ora la situazione è ingestibile: la cesta dei panni sporchi sventola bandiera bianca, si è arresa: non basta a contenere la mole di bucato, e quindi la biancheria da lavare occupa per intero la vasca da bagno.

Come se non bastasse l’umidità che si forma dentro casa a causa della biancheria stesa favorisce la prolificazione di agenti inquinantibiologici quali muffe e acari, insomma cosa bisogna fare?

Ecco le possibili soluzioni.

Asciugatrice! Manna dal cielo chi la ha in casa ne dice meraviglie, il problema, nel nostro caso è il prezzo elevato e, soprattutto, la mancanza di spazio. In molti la mettono sopra la lavatrice, soluzione pe rnoi impossibile perché bloccherebbe l’apertura della finestra. Pare anche inquini parecchio, punto che metto in discussione: quanto è ecologico invece fare e rifare continuamente lo stesso bucato?

Lavasciuga: il giusto compromesso, per ottimizzare costi e spazio. La sconsigliano per un uso troppo prolungato, potrebbe quindi essere la soluzione per le emergenze (ottobre lo consideriamo un’emergenza vero?). I consumo sono mediamente più alti rispetto ad una asciugatrice (che già ha consumi elevati) e il cestello di carico solitamente è più piccolo.

Quando si sta pensando all’acquisto di una asciugatrice o di una lavasciuga bisogna tenere conto anche dei consumi: si tratta dell’ennesimo elettrodomestico attaccato alla corrente, in ogni caso rappresenta quindi una spesa non indifferente.

Deumidificatore: come suggerisce il nome toglie l’umidità all’ambiente, molti deumidificatori hanno la funzione per il bucato ma non è indispensabile. Direzionato verso li stendibiancheria il deumididicatole elimina l’umidità in eccesso riducendo i tempi di asciugatura. Ha anche un’ulteriore vantaggio: diminuendo l’umidità ambientale evita l’insorgere di muffe sulle pareti di casa. Inoltre una casa con poca umidità è anche una casa più calda. Certo però che è un ulteriore ingombro all’interno della 4 pareti, quindi prima di partire con l’acquisto pensateci bene e ricordate che le dimensioni, come i prezzi, variano di parecchio da modello a modello.

Stendino elettrico: Si attacca alla corrente i tubi si scandano e il bucato si asciuga. Semplice no? Però pare siano un po’ sottodimensionati, sono perfetti per le piccole cose ma meno per la biancheria più ingombrante, quella cioè, che dentro casa, da più problemi.

Oltre a questo, niente, armarsi si pazienza e aspettare il freddo per poter finalmente ricominciare ad accendere il calorifero. Nel frattempo potete sempre portare il bucato ad asciugare nelle lavanderie a gettone: Le asciugatrici sono abbastanza capienti da tenere anche 2 lavatrici e nel giro di una mezz’ora avrete il vostro bucato asciutto e pronto per essere messo nei cassetti.

Perché neanche voi stirate vero?




I contenuti correlati che potrebbero interessarti

11 motivi per cui preferire una casa piccola
Venerdì 22 Maggio 2015
A settembre rimoderna così la tua casa
Lunedì 11 Settembre 2017
Case di riposo green: un'idea da Singapore
Giovedì 13 Luglio 2017