Spaghetti alla sangiuanidd - Bari
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Spaghetti alla sangiuanidd - Bari
Mercoledì 22 Gennaio 2014
Alessandra Restrepo Castillo

Quando ti piace condividere, scrivere, socializzare, ascoltare musica, viaggiare, imparare cose nuove, sperimentare ma allo stesso tempo conservare le tradizioni, mangiare e cucinare, non ti resta che aprire un blog e mettere in gioco tutte le tue passioni.

Così il mio blog “Gli sfizi di Manu”, è nato come un gioco senza pretese e man mano è divenuto una creatura da curare e migliorare giorno dopo giorno. I risultati ottenuti provengono anche dai consigli e dall’aiuto di altre bloggers, tra cui le amiche del gruppo “Blog di cucina internazionale e regionale e non solo. Alessandra e amici” in cui, a differenza di tanti altri presenti su Facebook, c’è un clima di bellissima collaborazione e di continui stimoli voluti fortemente dalla sua fondatrice Alessandra Castillo e dalle altre amministratrici. Quindi invito chiunque sia interessato al mondo del food ad affacciarsi e lasciarsi coinvolgere dall’entusiasmo di tutto il gruppo.

La ricetta che ho scelto di condividere è un primo piatto tipico di Bari, la mia città, e che vi consiglio di provare per semplicità e gusto.

Nome della ricetta:“Spaghetti alla sangiuanidd”

Nazione: Italia

Regione: Puglia

Difficoltà: facile

Ingredienti: (per 2 persone)

Preparazione

Lavare i pomodorini e tagliarli a metà. Sciacquare i capperi. Pulire l’aglio e tritarlo.

In una capiente padella antiaderente mettere leggermente a rosolare un po’ d’olio con l’aglio e i filetti di acciughe sminuzzate.

Aggiungere i pomodorini, i capperi una spruzzata di peperoncino in polvere e lasciar cuocere il tutto coperto da un coperchio per circa 25-30 minuti.

10 minuti prima che il sugo sia pronto, mettere a bollire l’acqua e cuocere gli spaghetti. Consiglio di mettere pochissimo sale nella pasta perché il sugo è già saporito per la presenza di acciughe e capperi, e poi per l’aggiunta di pecorino alla fine.

Seguire il tempo di cottura indicato sulla busta degli spaghetti e scolare bene al dente.

Passare la pasta in padella per farli “sporcare” di sugo. Impiattare e distribuire il resto del condimento sulla pasta.

Terminare con una spruzzata di pecorino romano grattugiato. E’ imperativo mangiarli appena fatti!




I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Chicche di patate con crema di ceci e gamberi
Domenica 23 Febbraio 2014
Linguine all'astice
Domenica 16 Febbraio 2014
Vivovegetariano 2014 - Trento
Venerdì 02 Maggio 2014