Consigli di bellezza: stupende per l'ultimo dell'anno
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Consigli di bellezza: stupende per l'ultimo dell'anno
Domenica 29 Dicembre 2013
Silvia Signoretti

Arriva l'ultimo dell'anno e noi donne, si sa, nonostante si faccia solo una piccola festa casalinga, vogliamo comunque essere bellissime. Se poi abbiamo scelto una cena di gala o un evento mondano la voglia di essere stupende e il confronto con le altre donne ci creano una serie di ansie da prestazione che anche la meno attenta al make-up di noi - diciamocelo - non riesce a fare a meno di sentire.

E allora come fare? Ecco in pochi step i consigli utili per preparaci alla notte più lunga dell'anno.

Due giorni prima

1. La pulizia del viso. Non sono mai stata una fan della pulizia del viso meccanica fatta dalle estetiste, perché mi dava l'impressione di portar via tanti brufoli e punti neri ma di lasciare sul mio viso dei solchi indelebili, in cui i punti neri, di lì a poco, proliferavano ancora più evidenti di prima. E quindi il fai da te casalingo l'ho sempre preferito alle tante proposte dei centri estetici. Si parte con una buona pulizia del viso, con latte detergente e tonico.

A seguire, un bello scrub con un prodotto non troppo irritante, come un latte detergente all'interno del quale mescolare della farina gialla oppure, per le pelli meno delicate, in cui aggiungere un po' di sale. Ovviamente, meglio insistere sulle zone più soggette alle impurità come la zona a T e andare con più delicatezza sulle guance, dove la pelle è spesso più sottile.

Le creme apposite prese in farmacia o profumeria avranno il loro procedimento d'uso, mentre i prodotti casalinghi vi consiglio di applicarli sulla pelle inumidita, con lievi massaggi circolari. Ora la pelle è pulita davvero e pronta a ricevere il trattamento adeguato.

Potete scegliere, se avete tempo, un bagno di vapore con il bicarbonato, come si fa quando si ha il raffreddore: 10 minuti senza sentire la pelle troppo calda aiutano a liberare ulteriormente i pori e a rendere la pelle ancora più pulita. Alla fine, un'ultima passata di tonico o soluzione micellare o acqua di rose e tutte le impurità se ne vanno davvero.

Concluso questo procedimento passate alla maschera. Potete farvi belle in due step: potete fare in questa giornata una maschera seboequilibrante per ripulire definitivamente la pelle già purificata da scrub e bagno di vapore. Attenzione a usare maschere non aggressive, magari a base di argille naturali o comunque acqua termale, che vanno a ripulire il viso senza asportarne l'idratazione. Ormai in giro ce ne sono davvero tantissime. Io uso la maschera seboequilibrante di Clarins, ma ce ne sono di altre marche che vanno altrettanto bene.

Il giorno successivo, invece, potete pensare all'idratazione, al relax, o all'effetto tensore con la maschera che usate abitualmente o un prodotto preso ad hoc.

Attenzione! Se non siete amanti di questi rituali e non volete spendere un capitale, potete comprare una confezione monodose. Se ne trovano ormai sia in farmacia che nei super. Sono bustine in cui ci sono una, massimo due dosi, quindi niente sprechi. Il consiglio d'oro, però, per noi donne sempre di corsa, è che questo sia un rito da dedicarsi per tutto il 2014, una volta al mese, cercando di dare spazio alla sola maschera almeno una volta alla settimana. Dunque siamo al secondo giorno, con la maschera che più gradiamo addosso, quella del secondo step.

Cosa fare anche per il nostro corpo? Direi che è giunto il momento di una coccola globale, partendo dall'epilazione. Comunque amiate farla, per l'ultimo dell'anno è d'obbligo essere perfette. Niente pigrizia e avanti tutta con estetiste, rasoio o epilatore, non ci sono scuse.

Volete mettere se trovaste proprio quella notte l'uomo della vostra vita? E dai, allora, un piccolo sforzo! Ora che siete depilate preparatevi un bagno caldo, se avete la vasca, e immergetevi, ma prima, riempitelo con il bagnoschiuma del profumo che amate o con un olio essenziale mischiato al bagnoschiuma tradizionale.

Giusto per darvi qualche consiglio: la lavanda e il geranio rilassano, la verbena e il limone rinvigoriscono e danno energia, il rosmarino aiuta contro gli inestetismi della cellulite, l'ylang ylang accende la passione... il mondo dell'aromaterapia apre capitoli immensi, che non c'è tempo di trattare in questa sede.

Voi dedicatevi al bagno, entrando in vasca dopo un bellissimo scrub del corpo. Se volete farla proprio bene, questa cosa, accendete qualche candela, affievolite la luce portandovi una abatjour, diffondete degli aromi anche con il fornelletto. E poi prendetevi questi 15 minuti per voi, giocando con la mente a sognare quello che vorreste per il 2014, senza limiti, lasciando andare la fantasia fin dove vi porta. Alla fine, una bella crema, dell'aroma che preferite, e sarete spaziali.

Non avete la vasca? Avete mai pensato all'aromaterapia in doccia? La doccia aiuta ad evitare gli sprechi d'acqua e comunque, nella sua praticità, può donarci 5 minuti di prezioso relax per noi. Via dunque alla creazione dell'ambiente adatto con fornelletto, essenze e candele. Se volete, provate anche a mettere una luce soft, invece della solita lampadina flash che allo specchio vi mostra anche le rughe che non avete. A questo punto, passate lo scrub e buttatevi sotto l'acqua calda, lasciando che qualcuna delle gocce di olio essenziale che avete scelto per il fornelletto finisca anche sul piatto della doccia. Inebriatevi di questo profumo e lavatevi con delicatezza, come se ogni gesto fosse una coccola. Non abbiate fretta. Sono 5 minuti per voi!

Alla fine, coccolatevi pure nell'accapatoio, per qualche minuto, prima di mettere la crema preferita. Eccovi qui, pronte per prepararvi all'ultima sera dell'anno, ovunque essa sia, ma con una bellissima voi ad accompagnarvi. E il make-up? Nella prossima puntata...




I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Capodanno nel mondo: riti e brindisi speciali!
Giovedì 31 Dicembre 2015
Capodanno nel Mondo
Lunedì 30 Dicembre 2013
Botti di Capodanno: 9 motivi per evitarli
Martedì 31 Dicembre 2013