Detersivi fatti in casa, un occhio al portafoglio e uno all'ambiente
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Detersivi fai da te, risparmio e salvaguardia ambientale
Mercoledì 18 Dicembre 2013
Manuela Ronchi

Mi sono sempre chiesta come mai i detersivi debbano costare tanto, trovo alcuni prezzi davvero alti, anche perchè spesso mi ritrovo ancora a fare il cambio euro/lira (mi riprometto di non farlo più!). Oggi vi voglio parlare di come risparmiare sui detersivi.

Sono una mamma a tempo pieno quindi non avendo altre entrate tranne quelle di mio marito spesso mi ritrovo come tante di noi a fare i conti con la spesa, le bollette, l'affitto o il mutuo etc per far quadrare il bilancio mensile di casa.

Parliamo della pulizia del forno: Credo che sia l'incubo di tutte noi! Specialmente in inverno il forno è un'elettrodmestico che viene utilizzato spesso, sia per fare dolci che per preparare arrosti o torte salate ed è quindi inevitabile che utilizzo dopo utilizzo sia pieno di macchie di grasso e schizzi di ogni genere.

Così per forza di cose ogni tanto ci troviamo a dover fare i conti con la sua pulizia.

Non volendo utilizzare prodotti chimici, in quanto sono tossici e potrebbero contaminare il cibo, ho trovato soluzioni alternative e così lo pulisco con aceto, sale, limone, bicarbonato, tanta pazienza e il famoso "olio" di gomito. Con questi semplici ingredienti, che in cucina non mancano mai, si possono ottenere diverse soluzioni per una pulizia profonda del forno.

1 tazza di sale + 1 tazza di bicarbonato + una tazza di acqua. Miscelate tutti gli ingredienti fino a formare una pasta, passate tutto il composto sulle pareti del forno con un panno umido spingendo con forza, lasciate agire un'oretta e risciacquate abbondantemente...questo serve per togliere le incrostazioni dalle pareti del forno.

Lo stesso trattamento per disincrostare le pareti del forno, può essere fatto con semplice acqua e aceto.

Dovete riscaldare il forno a 180° spruzzate acqua e aceto, precedentemente miscelati, passate sulle pareti il sale, infine spegnete e lasciate agire...una volta che il forno si è raffreddato rimuovete il tutto con un panno umido...

Oppure prendete 2 limoni li tagliate a metà e spremete il succo su tutta la superficie del forno, mettete poi i limoni spremuti in una teglia da forno con acqua, infornate il tutto per 30 minuti a 180°. Dopodichè spegnete il forno e una volta raffreddato, sempre con un panno umido rimuovete tutta la sporcizia passando per ultimo il panno nell'acqua e limone precedentemente riscaldata nel forno, così da lasciare un gradevole profumo di limone.

Miscelate acqua e bicarbonato fino ad ottenere un'impasto compatto, cospargete tutte le pareti del forno con questo composto, lasciate agire tutta la notte e la mattina dopo rimuovete lo sporco con uno spazzolino, utilizzando acqua tiepida...

Ricordatevi che l'aceto disinfetta, è in grado di frenare la proliferazione dei microorganismi fino a giungere ad annientare le colonie batteriche, il bicarbonato ostacola lo sviluppo microbico in quanto determina un'innalzamento significativo del ph dell'acqua e abbatte i cattivi odori.




I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Pulizie eco: le superfici di casa
Mercoledì 11 Febbraio 2015
Bicarbonato di sodio: 30 usi efficaci per casa e persona
Giovedì 13 Settembre 2018
Cucina: metodi semplici di pulizia (terza parte)
Martedì 09 Settembre 2014