Anna Venere ci pala del sul libro Cosa mi metto. Piccolo manuale di moda per principianti
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Cosa mi metto – Piccolo manuale di moda per principianti
Mercoledì 18 Dicembre 2013
Fabrizia morello

Come in tante ormai sapete il mio sogno è quello di scrivere un libro. Non che non ci abbia provato e infatti sul mio pc c’è una cartella che si chiama “LIBRO” in cui giacciono miseramente ben 11 capitoli di un romanzo che non vedrà mai la luce per mancanza di coraggio… il mio!

E quindi con somma gioia che inauguro questo nuovo spazietto all’interno del Magazine che consiste nell’intervistare tutte le blogger che invece quel coraggio lo hanno avuto e ora si trovano alle prese con la presentazione del loro libro.

Lei è Anna Venere, penso che molti di voi già la conoscano per via del suo blog, seguitissimo. Il suo libro “Cosa mi metto – Piccolo manuale di moda per principianti” è uscito il 27 novembre 2013 quindi, praticamente, fresco fresco di stampa … che dire, gustatevi questa intervista e comprate il libro!

Come si chiama il tuo blog?

Ho scelto Moda per Principianti perché volevo creare una specie di manuale di istruzioni in fatto di moda, vestiti e abbinamenti. Un blog dove anche chi non era appassionato di moda potesse imparare a vestirsi bene, e a valorizzare i propri pregi. 

Parlaci di te, del tuo blog. Come hai cominciato a scrivere e perché?

Sono sempre stata grafomane, ma senza uno scopo preciso. Piano piano ho iniziato a credere che doveva esserci un modo, più furbo e meno dispendioso, per imparare a vestirsi, diverso dal passare anni a fare errori e scelte sbagliate. Le riviste e molti libri parevano ripetere che solo essendo magrissime si poteva essere ben vestite, ma io ormai sapevo che non era vero, e ho iniziato a scriverlo.

Parlaci del tuo libro, come è nato?

Avevo iniziato da meno di un anno a scrivere sul blog, e mi ha contattato Cristina della casa editrice Astraea dicendomi che era da tanto che voleva fare un libro così e pensava che io fossi finalmente la persona giusta.

Con questa grossa spinta per la mia autostima ho iniziato a investire sempre più energie nel blog, ed è stato con grande tristezza che il libro poi è dovuto andare avanti senza di lei che ci ha lasciato quasi due anni fa, ma non ho potuto che dedicarlo a lei che tanto mi ha cambiato la vita.

Cosa fai nella tua vita “a 3 dimensioni”?

La mia giornata è ai limiti dell’autismo, passo due ore al giorno sui mezzi pubblici, isolata dalle cuffie a scrivere articoli e rispondere alle mail, poi mi rinchiudo in un ufficio dove non arriva molta luce del sole, e quando torno a casa mi dedico al blog. Il pc è praticamente il mio migliore amico e i mezzi pubblici la “passerella” dei miei outfit, per fortuna ci sono amiche, shopping e fidanzato a stanarmi dal mio “stacanovismo”

Adesso che hai scritto un libro la gente inizierà a riconoscerti per strada, è già successo? Come è stato?

Non credo accadrà, o forse sta già accadendo ma nessuno mi ha fermato. Genova è una città molto strana e difficilmente un genovese si sognerebbe di fermare Nicole Kidman per un autografo, figurarsi me.

E’ capitato solo una volta, sull’autobus una ragazzina adorabile mi ha chiesto se ero Anna Venere e mi ha fatto tanti complimenti dicendomi che il suo look è cambiato molto da quando segue il blog, è stato bellissimo.

Progetti e programmi per il futuro?

Progetti tantissimi, solo devo trovare il tempo. Per ora voglio continuare a fare video, e portare i miei corsi in giro per l’italia, poi mi piacerebbe tanto scrivere un altro libro, che in testa è già ben chiaro, ma dovrei prendermi un periodo sabbatico per avere il tempo di scriverlo.

Grazie Anna Venere e in bocca al lupo per tutti i tuoi progetti futuri da tutti noi del Pollymag.




I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Vivi oltre la moda: il refashion per reinventare un abito
Giovedì 26 Febbraio 2015
La Soffitta nella Strada
Sabato 08 Agosto 2015
Moda: a volte ritornano... a volte fortunatamente no!
Domenica 19 Aprile 2015