Giornata mondiale della fotografia: si celebra il 19 agosto
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI

Giornata mondiale della fotografia: si celebra il 19 agosto

Lunedì 17 Agosto 2020
Eleonora Truzzi

Passeggiando per alcune città del Portogallo è ancora possibile scorgere dei fotografi di strada con i banchi ottici. Scattano le foto ricordo ai bambini, seduti su cavallucci di pezza, mentre visitano un sito di interesse storico. Quanto è bello osservare come la testa del fotografo scompare all’interno della macchina e la regola? Per scattare una foto “come si faceva una volta”. La fotografia ha subito una forte evoluzione negli anni, ma è in grado di darci ancora le emozioni impagabili che trasmetteva in origine. Si scattano foto per fare arte, per immortalare un momento durante le vacanze o per rivedere più e più volte i volti sorridenti di amici e familiari. Oggi la fotografia è diventata la compagna di ognuno di noi. Basta un cellulare per poter scattare una foto memorabile. Ecco perché ogni anno celebriamo questa incredibile invenzione durante la Giornata mondiale della fotografia il 19 agosto.

giornata-mondiale-fotografia

Com’è nata la Giornata mondiale della fotografia?

L’etimologia della parola “fotografia” è molto poetica. È composta dalle parole greche luce e grafia. Unite insieme significano “Scrittura di luce”. I primi esperimenti di fotografia sono datati all’inizio dell’Ottocento, quando il francese Joseph Nicéphore Niépce cercò di adattare le tecniche litografiche per riuscire a registrare immagini su lastra litografica.

Ma il primo vero procedimento fotografico si ebbe qualche anno più tardi e prese il nome di dagherrotipia. Louis Jacques Mandé Daguerre mise a punto l’idea avuta da Niépce e realizzò il dagherrotipo nel 1837.

Due anni più tardi, il 9 gennaio 1839, il dagherrotipo fu annunciato dall’Accademia francese delle scienze e il 19 agosto il governo francese ne ha acquistò il brevetto. Ma l’aspetto affascinante è un altro, ossia il fatto che abbia annunciato questa invenzione come una scoperta gratuita per tutta l’umanità. Ecco da dove è nata la ricorrenza del 19 agosto come Giornata mondiale della fotografia.

La passione per la fotografia nel mondo

Henri Cartier-Bresson diceva “La fotografia di per sé non mi interessa. Voglio solo catturare una piccola parte della realtà”. Ed è questo che facciamo ogni giorno. Cerchiamo di rappresentare la realtà così come la vede la nostra mente. C’è chi lo fa per divertimento, chi vuole conservare un ricordo, chi vuole renderla una professione e chi ancora agisce per ispirazione, e la trasforma in arte.

Ognuno scatta fotografie per motivi del tutto personali, ma ciascuno di noi lo fa. Ecco perché dobbiamo festeggiare tutti durante la Giornata mondiale della fotografia e cercare di portare a casa almeno uno scatto significativo per noi.



Possiedi già una macchina fotografica? 

Oggi si scatta troppo con lo smartphone. La qualità dell’immagine è ottima, ma si assapora poco il momento. Cosa ne pensi, invece, di scattare con una macchina fotografica vintage o con una Polaroid? Il digitale è comodo e pratico, ma la pellicola è tutta un’altra storia. Divertiti a scattare in entrambe le modalità e poi scegli quella che più si addice alla tua personalità. Potresti avere delle belle sorprese!

Se sei anche un amante dell’ambiente, e vuoi rispettarlo il più possibile, ti consigliamo di scegliere un oggetto di seconda mano ma ancora in perfette condizioni. Naviga sul nostro shop online per trovare la macchina fotografica più adatta a te e poi vieni a trovarci in uno dei nostri negozi Mercatopoli. Buona luce!


I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Fotografia analogica: perché è sempre più ricercata?
Giovedì 01 Agosto 2019
Macchina da scrivere: la storia di uno strumento leggendario
Lunedì 20 Luglio 2020
Alberi di Natale: tradizioni, idee e addobbi originali
Giovedì 05 Dicembre 2019