Identikit del collezionista: chi è, cosa fa, come diventarlo - Mercatopoli
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Identikit del collezionista: chi è, cosa fa, come diventarlo
Giovedì 17 Maggio 2018

Chi non ha mai collezionato qualcosa, almeno per qualche tempo? E cosa ci spinge ad accumulare articoli rari quanto comuni, preziosi quanto dozzinali? Alla base di tutto c'è un ideale di completezza e perfezione. Non manca, soprattutto in alcuni, una certa eccentricità legata alla stravaganza. E pignoleria e desiderio di catalogazione. Stiamo parlando dei collezionisti, persone comuni (forse anche noi stessi), con l'hobby della raccolta di oggetti: adesivi, francobolli, sorpresine, tessere telefoniche.

perché-collezionare

Cosa vuol dire collezionare

Collezionare significa fare una raccolta di oggetti con l’intento di creare una catalogazione più o meno ordinata e sistematica. Ma non si tratta di una semplice raccolta di oggetti, o di una meccanica accumulazione ordinata di cose che si trovano disperse nei luoghi più reconditi della Terra.

Il collezionismo ha sempre delle implicazioni di natura esistenziale che riguardano la sfera personale e sentimentale di chi lo pratica, tali da rispecchiare il gusto, la sensibilità estetica, la personalità della persona che porta avanti questo hobby, ed è molto raro che venga svolto per un uso pratico che non sia il diletto, o l’accumulazione privata di ricchezze.

Anche tu hai una passione per i cimeli del passato? Segui la nostra rubrica Il Raccontastorie.

Che qualità possiede un collezionista?

Le tipologie di collezionisti

Esistono due tipi di collezionista, che è possibile riscontrare soprattutto nel variegato mondo dei fumetti: il nostalgico e lo studioso.

II nostalgico si rivolge costantemente al passato, è interessato ad una indagine retrospettiva della sua vita e quindi è attratto da tutto ciò che ha il potere di riportarlo alla sua adolescenza e che riesce ad evocare le sue esperienze giovanili, uniche ed irripetibili. L’elemento della nostalgia è una componente fondamentale per il collezionista, e molto spesso è la causa principale del suo interesse collezionistico, che induce a trasformare un semplice appassionato di fumetti in un vero e proprio specialista ed intenditore del settore. Per questo tipo di collezionista l’approccio è sentimentale e intuitivo, almeno nella sua prima fase, e le sue scelte sono dettate essenzialmente dal cuore.

Lo studioso invece ha un approccio più freddo e razionale, che tende ad assumere un aspetto quasi professionale. Questo tipo di collezionista ha un interesse specifico nei confronti dell'oggetto materiale, dell'edizione particolare o della rarità, poiché è convinto che le sue competenze e la preparazione maturata nel corso della vita trovi una ragione e un’applicazione diretta nel collezionismo. Per questo motivo, lo studioso non si interessa tanto agli oggetti in quanto evocatori di ricordi e di piacevoli sensazioni, quanto piuttosto ai materiali inediti e introvabili, meglio ancora se ritirati dal mercato per vari motivi (come può essere la censura o errori di pubblicazione).

Cosa accomuna il nostalgico e lo studioso? Tutti e due farebbero pazzie per poter mettere le mani sull'oggetto che considerano indispensabile per arricchire e rendere unica la propria collezione.



Come diventare un collezionista? 

Prima di iniziare una tua collezione rispondi a queste domande:

Questi tre elementi, se desideri iniziare a collezionare con il piede giusto e in modo serio, devono essere ben chiari. Il resto è tutto in discesa (o quasi).

1. Considera perché vuoi avviare una collezione. Le persone lo fanno per divertimento o perché l'articolo collezionato potrebbe avere valore. Puoi dedicarti a un campo ristretto o ampio, questo dipende da te.

2. Decidi il budget. Che tu collezioni monete, bambole o fossili, diventare un collezionista serio può essere costoso.

3. Scegli la tua collezione e fai ricerche su dove trovare ciò che ti interessa. Le possibilità sono infinite: dai francobolli alle monete, dai libri ai fossili, dai modellini di automobili agli oggetti d’arte e così via.

4. Comprendi la legalità della tua collezione. A seconda dei suoi contenuti, devi sapere che molti Paesi hanno restrizioni riguardo all'acquisto di certi articoli.

5. Prenditi cura della tua collezione: falla valutare da un esperto. Questo passaggio è fondamentale per le persone che stanno cercando di vendere qualcosa che ha, o che avrà, valore.

La tua collezione non trova più il giusto spazio tra i tuoi interessi? Dalle il valore che merita, vendila con l’aiuto di un negozio dell’usato come Mercatopoli. Trova il punto vendita più vicino a te.


I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Collezionismo: cerca in casa la tua piccola fortuna
Giovedì 22 Febbraio 2018
A Natale regala un oggetto usato da collezione
Giovedì 13 Dicembre 2018
Giocattoli vintage: i ricordi più famosi da collezione
Giovedì 30 Agosto 2018