Decluttering d'agosto: 5 passi per una casa ordinata
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Decluttering d'agosto: 5 passi per una casa ordinata
Giovedì 30 Luglio 2015

Non so tu ma a me il disordine crea qualche scompenso. E in estate più che in qualsiasi altro momento dell’anno la casa diventa un vero caos. Saranno i bambini a casa da scuola, sarà il caldo che non ti fa venire voglia di riordinare, sarà l’andirivieni tra ferie e weekend fuori, ma è tempo di fare decluttering.

In agosto, come molti, avrò qualche giorno libero e i bambini in campeggio e allora non c’è momento migliore per mettere mano al mio caotico mondo. Ma cos’avrà agosto? Ci sono quei periodi dell’anno in cui ci coglie alla sprovvista una voglia matta di metter mano alla casa. Io in questo periodo sto ridipingendo i mobili della cucina, per buona pace di mio marito, che poi dovrà pensare alle pareti. Così, mettendo a posto la cucina a fine lavori, già lo so, estenderò la mia furia pulitrice al resto della casa.

Sarà un lavoro lungo? Probabilmente sì. Sarà un lavoro faticoso? A giudicare dallo stato pietoso in cui versa il mio soggiorno sì. A meno che io non lo affronti con un po’ di metodo e un buon programma di decluttering.

Partiamo dalle basi. Cos’è il decluttering? Quando dico che faccio decluttering la risposta il 90% delle volte è. “Cos’è che fai?”, oppure un silenzio accondiscendente, che può voler dire che la persona ha capito o che non vuol fare la brutta figura di dire che non sa di cosa sto parlando. Fare decluttering significa semplicemente liberarsi del superfluo, fare ordine eliminando tutte quelle cose che ormai non usiamo più.

Bene. Ma come fare perché non diventi una maratona, perché i giorni di ferie non diventino giorni da Cenerentola? Ma soprattutto può essere redditizio? Ecco come fare decluttering in modo efficiente in 5 mosse.

  1. Una stanza alla volta. Il segreto sta nel programmare il proprio lavoro a seconda del tempo che si ha a disposizione. Si possono dedicare 30 minuti al giorno, oppure si può affrontare una stanza alla settimana, poco importa. L’importante è darsi degli obiettivi né troppo piccoli, o non avrebbe senso, né troppo grandi, tutta la casa in un giorno non si può fare.
  2. Svuota tutto, un mobile alla volta. In soggiorno svuota la libreria, puliscila, seleziona ciò che vuoi tenere da ciò che non ti serve più. Riorganizza gli spazi e sistema la libreria in modo nuovo. Non sottovalutare il potere di un colpo d’occhio diverso su qualcosa che vedi tutti i giorni. Poi passa alla parete attrezzata, poi al tavolino, al portariviste, al mobile bar e via dicendo.
  3. Hai davvero bisogno di tutti quegli oggetti? Io dico di no. Quante cose accumuliamo nel tempo! Regali, acquisti fatti sull’onda dell’entusiasmo, ma anche cari ricordi e oggetti preziosi, certo. Ma lo spazio è limitato e il disordine e l’accumularsi delle cose crea disagio, non si trova mai quello che ci serve. Eliminare tutto ciò che non ci serve ci farà sentire meglio, ci farà risparmiare tempo prezioso, ci farà anche tornare il buonumore. Lo sai che il decluttering è anche una terapia contro ansia e disturbi da stress? Riordinare un semplice cassetto aiuta il cervello a resettarsi nei momenti critici e a tornare a lavorare normalmente, abbassa i livelli di cortisolo e adrenalina, come una meditazione.
  4. Una volta che avrai individuato gli oggetti che vuoi eliminare, arriva il bello. Potrai portare gli oggetti ancora in buono stato in un mercatino dell’usato come i nostri Mercatopoli. Quante volte ti è capitato, facendo ordine, di trovare oggetti che non vedevate da molto tempo, magari molto particolari. Libri, dvd, bijoux che non mettete mai, soprammobili, porcellane, casalinghi, abbigliamento… Quale miglior modo per dare loro una seconda opportunità che portarli in conto vendita a Mercatopoli? Tu guadagnerai il 50% del prezzo di vendita e qualcun altro potrà acquistare oggetti unici e utili alla metà del prezzo, evitando sprechi e risparmiando.
  5. Hai liberato spazio, pulito, riorganizzato. Ora mantieni un buon ritmo di marcia. Rispetta la regola d’oro del decluttering: ‘one in, two out’, per ogni oggetto che entra due devono uscire. Dedica qualche minuto al giorno alla sistemazione dei cosiddetti ‘angoli critici’, quelli in cui sempre, anche senza il tuo intervento, il disordine pare autorigenerarsi. Avrai molto meno lavoro da fare e sprecherai molto meno tempo nelle pulizie di casa, tempo che potrai dedicare a te, ai tuoi hobby, ai tuoi bambini, alla tua famiglia.

Allora, sei pronto al decluttering? I negozi Mercatopoli ti aspettano per darti una mano a sbarazzarti del superfluo, a modo loro. Perché il tuo superfluo può essere proprio quello che qualcun altro sta cercando per la sua casa.