Matrimio un diritto di tutti, su matrimonio, famiglia, figli e sentinelle in piedi
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Su matrimoni, famiglia, figli e sentinelle...
Giovedì 09 Ottobre 2014
Stefania D'Elia

La gestazione di questo articolo è stata piuttosto lunga, ho dovuto riflettere e documentarmi prima di spendere qualsiasi parola sulle Sentinelle in Piedi. Per chi non le conoscesse, e cito le loro parole, si tratta di “una resistenza di cittadini che vigila su quanto accade nella società e sulle azioni di chi legifera denunciando ogni occasione in cui si cerca di distruggere l’uomo e la civiltà.” In parole semplici sono un gruppo di persone che si oppongono alle unioni tra persone dello stesso sesso e alla conseguente possibilità di adottare un bambino.

Domenica scorsa, 5 ottobre, le sentinelle si sono riunite in diverse piazze d’Italia, in piedi e silenziose leggendo un libro, come forma di protesta non violenta. Ci ho messo un po’ a decidere di scrivere perché ci ho messo un po’ a trovare le parole.

Si fanno scudo dietro la mancanza di violenza delle loro azioni. Ma io la violenza la vedo: mi hanno insegnato che una delle cose peggiori che puoi fare ad un altro essere umano è ignorare la sua presenza, e di fatto, nascondendo la testa dietro un libro si ignorano le persone contro cui si sta protestando. Come dire "tu non esisti", "tu non meriti neanche un mio sguardo".

Mi sono detta che forse questa non è la mia battaglia, ma credo che lo sia. Lo è perché devo ai miei figli un futuro in cui non devono aver paura di essere quello che sono, devo loro un futuro in cui non esistono discriminazioni.

Essere omosessuale è difficile, è difficile ammettere di essere “diversi” in una società che ci vuole tutti omologati. Vedo la violenza in una testa nascosta dietro ad un libro che non accetta la difficile confessione di un omosessuale.

Una persona non si sveglia una mattina pensando “Boh dai facciamo che sono gay, vediamo che succede”. Una persona va a dormire ogni sera con un pesante bagaglio di menzogne e una mattina può decidere di liberarsi di questo peso. Una presa di coscienza importante, che in un mondo giusto sarebbe solo da ammirare.

Ogni persona onesta ha il diritto di vivere la propria vita alla luce del sole e questo dovrebbe essere un valore insindacabile a cui dovrebbero poter aspirare tutte le persone.

Vedo violenza nell’affermare che “se sposarsi è un diritto uno può sposarsi il proprio cane”. Perché, che ci sia differenza tra 2 persone innamorate e un cane, è una cosa che credo non abbia bisogno di ulteriori spiegazioni.

Vedo violenza nel dire che così vengono lesi i valori del matrimonio tradizionale. Che poi spiegatemelo cos'è il matrimonio tradizionale: è quello in cui un uomo prendeva con violenza una donna? E' quello in cui patti coniugali venivano decisi a tavolino solo per soddisfare esigenze di confini? E' quello in cui il capofamiglia decide di "vendere" una figlia al miglior offerente? O è quello in cui due persone che si amano decidono di comune accordo di passare tutta la vita insieme?  

Un bambino ha bisogno di stabilità, di amore di insegnamenti e queste cose possono arrivare in egual misura da una coppia etero, da una omosessuale che da un genitore single.

Dal COMUNICATO AIP SULLE DICHIARAZIONI DEL MINISTRO LORENZIN IN TEMA DI ADOZIONI “Nel 2006, l’American Academy of Pediatrics ha dichiarato quanto segue: “I risultati delle ricerche dimostrano che bambini cresciuti da genitori dello stesso sesso si sviluppano come quelli cresciuti da genitori eterosessuali. ... non c’è una relazione tra l’orientamento sessuale dei genitori e qualsiasi tipo di misura dell’adattamento emotivo, psicosociale e comportamentale del bambino.”

“Nel 2011 l’Associazione Italiana di Psicologia ha ricordato che... non sono né il numero né il genere dei genitori – adottivi o no che siano – a garantire di per sé le condizioni di sviluppo migliori per i bambini, bensì la loro capacità di assumere questi ruoli e le responsabilità educative che ne derivano.”




I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Si dell'Irlanda e diritti uguali per tutti, un'utopia?
Mercoledì 03 Giugno 2015
3 rimedi home made per piedi perfetti
Martedì 07 Luglio 2015
Eco Wedding: 3 idee per un Sì sostenibile
Giovedì 05 Gennaio 2017