Come innaffiare le piante d'appartamento durante le vacanze
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Piante d'appartamento: innaffiarle in vacanza
Sabato 14 Giugno 2014
Polly Merc

Come sapete viaggio tantissimo, ma amo anche circondarmi di piante e fiori colorati che mi allietano al mio ritorno. A volte riesco a trovare un vicino, un amico o un parente disponibile a passare a casa mia per far bere le mie piante, ma a volte non è possibile.

Che fare allora?

Se vado via per non più di 3-4 giorni nessun problema: basta innaffiare le piante in modo un po’ più abbondante.

Se invece si sta fuori casa per una settimana o più ci sono diverse soluzioni (economiche ed ecologiche) che potrete mettere in pratica anche voi.

Prima di tutto qualche accorgimento: mettete le piante in un angolo soleggiato della casa, ma non sotto la luce diretta del sole, alle piante non piace stare al buio, ma una luce troppo diretta potrebbe prosciugare l’acqua troppo velocemente.

Se hanno bisogno di un ambiente umido mettetele tutte insieme nella vasca da bagno, l’ambiente stretto aiuterà a creare umidità.

Ma per dare loro l’acqua di cui hanno bisogno come fare?

Riempite uno o più secchi (o bacinelle, bottiglie...) di acqua, prendete della stoffa e fatene tante strisce (potete usare una vecchia maglietta, una federa, un lenzuolo ormai logoro...) inumidite le strisce di stoffa e mettete un’estremità nel recipiente con l’acqua e l’altra estremità nel vaso sotto 3-4 cm di terriccio. In questo modo la pianta si prenderà l’acqua di cui avrà bisogno. Attenzione: se il vaso è grande avrà bisogno di più strisce di stoffa!

Un altro modo che potete utilizzare per far bere le vostre piante consiste nel prendere una bottiglia di plastica e tagliare il fondo con una forbice. Inserite una spugna o un pezzo di stoffa nel collo della bottiglia. Fate delle prove: non deve essere ne troppo molla (lascerebbe passare troppa acqua) ne troppo compressa (in questo modo l’acqua finirebbe col non passare). Una volta sistemata la spugna nel modo giusto interrare il collo della bottiglia e versare dentro l’acqua dal buco che avevamo fatto sul fondo: l’acqua defluirà lentamente nutrendo le vostre piante.

Fatto? Perfetto. Ora potete partire senza pensieri! Ricordatevi di spegnere il gas, chiudetevi la porta alle spalle e buon viaggio!!




I contenuti correlati che potrebbero interessarti

L'erba persa: a Genova la manifestazione dedicata all'orto
Lunedì 23 Marzo 2015
Villafranca in fiore 2015
Mercoledì 15 Aprile 2015
Frutti Rari alla Santa
Mercoledì 09 Settembre 2015