Progetto Prisca: e se i rifiuti non fossero rifiuti?
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Progetto Prisca: e se i rifiuti non fossero rifiuti?
Lunedì 17 Marzo 2014
Annalisa Aloisi

Proprio ieri stavo guardando i miei bambini che, lasciati al loro destino i videogiochi (complice una punizione), si sono messi a creare pergamene antiche e decorare scatole di carta con pezzi di legno, bastoni e pezzi di stoffa scartati.

A volte potremmo imparare molto dai bambini. Sono capaci di creare meraviglie partendo da quelli che noi considereremmo solo rifiuti.

Così come spesso ci troviamo a riparare infinite volte lo stesso giocattolo, anche quando ormai ha perso la sua forma e a volte anche la sua funzione, perché nessun nuovo gioco avrà mai lo stesso valore per loro. Eppure esiste qualcuno che lo fa davvero!

PRISCA - Progetto pilota di riutilizzo su scala a partire dal flusso dei rifiuti solidi urbani è un progetto finanziato dalla Commissione Europea attraverso il programma Life Plus Ambiente 2011 che si propone di dimostrare la fattibilità di due Centri di Riuso, realizzati a Vicenza e a San Benedetto del Tronto, deputati ad avviare a riutilizzo i beni riusabili presenti nel flusso dei rifiuti solidi urbani che, in assenza di una filiera organizzata, attualmente sono destinati perlopiù allo smaltimento.”

Un progetto ambizioso ma di sicuro impatto in molti sensi. Chi di noi non ha una marea di oggetti usati in casa, stipati negli armadi, nascosti in cantina, sulle mensole più alte del garage e non sa che farsene? Se li buttassimo via finirebbero nella maggior parte dei casi tra i rifiuti non riciclabili, in discarica.

Ma grazie al progetto Prisca ora possono avere nuova vita. Questi oggetti vengono controllati, puliti, eventualmente riparati e reimmessi nel mercato attraverso tutti gli imprenditori, associazioni, negozianti, ambulanti, etc. che si occupano di usato. Tutto questo crea un circolo virtuoso che genera anche ricchezza e posti di lavoro.

Il mondo dell’usato, dei mercatini di piazza, dei negozi dell’usato, le diverse iniziative di baratto sono ormai una realtà consolidata, complice la crisi, anche tra persone di ogni estrazione sociale, attente non solo al portafoglio ma anche all’impatto ambientale, sociale e psicologico dei rifiuti e dell’assurdo modello consumistico che pervade le nostre vite.

L’obiettivo del progetto pilota è dimostrare la sostenibilità, la replicabilità e l’impatto sociale di un modello di Centro del Riuso che possa diminuire, si prevede, fino al 60% il flusso di oggetti ancora riutilizzabili che sono oggi smaltiti nelle discariche.

A Vicenza il modello è attivato. La Cooperativa Insieme, in collaborazione con Valore Ambiente, stanno lavorando duramente perché il progetto funzioni. Tutto sta nelle mani dei vicentini che hanno 4 possibilità di contribuire al progetto donando gli oggetti che non usano più:

  1. donandoli alla Cooperativa Insieme;
  2. usufruendo del servizio di raccolta domiciliare dei rifiuti ingombranti del Comune di Vicenza e Torri di Quartesolo;
  3. attraverso il servizio di sgombero civile;
  4. recandosi presso una ricicleria virtuosa.

Il progetto pilota è iniziato nel settembre 2012 e andrà avanti fino al 2015. Nel primo anno è stato avviato uno studio tecnico-legale per approfondire il quadro normativo nazionale e internazionale sulla cui base avviare i progetti. E’ stato allestito il Centro del Riuso a Grisignano di Zocco (VI) ed è in allestimento quello di San Benedetto del Tronto.

Nei primi cinque mesi di sperimentazione del modello, sono stati avviati a riutilizzo 154 tonnellate di rifiuti e beni riusabili.

Sogno un mondo in cui questa diventi un’abitudine e una logica comune. Sogno un mondo in cui ciò che si rompe non si butta, ma si ripara. Prisca è un inizio. Proviamo a realizzarlo questo sogno!

Composizione merceologica in percentuale del flusso avviato a riutilizzo/preparazione al riutilizzo nei primi 5 mesi di fase dimostrativa del progetto PRISCA presso il centro di riuso di Vicenza.




I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Parte dal Veneto un progetto un modello d’impresa a km 0
Martedì 10 Febbraio 2015
Progetto SCRAP
Venerdì 05 Luglio 2013
Riciclo in vacanza: 3 azioni salva ambiente
Giovedì 24 Agosto 2017