SERR 2013: Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
SERR 2013: Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti
Lunedì 04 Novembre 2013
Elisa Artuso

Tutti noi sappiamo che la riduzione dei rifiuti è un obiettivo fondamentale a cui non possiamo sottrarci. Ogni anno ciascuno di noi ne produce circa mezza tonnellata: in Italia si parla dunque di 30 milioni di tonnellate l’anno e circa la metà di essi finisce in discarica. 

Un’immagine fin troppo eloquente per capire quanto assurda sia questa situazione è quella del tappeto sotto il quale un tempo si spazzava ciò che non si voleva tra i piedi. I rifiuti infatti vengono semplicemente tolti dalla vista e portati in luoghi lontani dalle grandi città, ma spesso in prossimità di piccoli paesi o in aperta campagna. 

L’uomo non ha ancora trovato soluzioni migliori per risolvere questo problema. Gli inceneritori non sono una soluzione, al momento, per le imponenti quantità di inquinanti che vengono prodotti così come altri strumenti che valorizzano i rifiuti per produrre energia: non risolvono del tutto il problema. 

Cosa possiamo fare dunque? La regola delle 3R, riduci, riutilizza, ricicla, è sempre valida e può costituire un salto di qualità se, come cittadini, la facciamo diventare prioritaria, con l’aiuto delle amministrazioni. La riduzione dei rifiuti sta molto a cuore a noi di Mercatopoli, anzi è parte integrante del nostro lavoro.

Molti dei beni che le persone portano a Mercatopoli sono l’ultima spiaggia prima della discarica, nonostante si tratti di oggetti funzionanti e in buone o ottime condizioni d’uso! Per questo siamo orgogliosi del fatto che quest’anno la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR2013), che si tiene dal 16 al 24 novembre, realizzata all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea da un comitato promotore nazionale che vede la presenza di moltissimi soggetti (come il Ministero dell’Ambiente, la Provincia di Roma e quella di Torino, Federambiente per citarne solo alcuni) abbia come tema chiave il riuso


L’idea degli organizzatori è quella di promuovere azioni a favore del riutilizzo dei beni. Verranno promossi e diffusi corsi sulla riparazione in vari settori, raccolta giocattoli, indumenti, elettrodomestici, attività creative volte a rinnovare oggetti e trasformarli in un’altra veste. La diffusione dei mercatini e dei negozi dell’usato rientra nelle soluzioni pensate per migliorare la situazione difficile della gestione di rifiuti. I nostri negozi contribuiscono alla diffusione del riuso perché allungano la vita agli oggetti e questo significa, a lungo temine, più risorse per tutti, più materie prime, più energia

Così dunque mobili, capi d'abbigliamento, calzature, libri, oggettistica, accessori, biciclette, articoli per la casa e il giardino assumono tutto un altro valore, anche se costano meno dei prodotti nuovi. 

Limitare sprechi e rifiuti dovrebbe essere un diritto non solo un impegno: si tratta infatti di un tema fondamentale che andrebbe coltivato e diffuso sempre di più attraverso le scuole e tutte le agenzie educative che si occupano di bambini e ragazzi. 

Mercatopoli e SERR2013: insieme per la riduzione dei rifiuti!