Car pooling: l'iniziativa di Autostrade per l'Italia
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Car pooling: l'iniziativa di Autostrade per l'Italia
Lunedì 20 Dicembre 2010
Silvia Dal Corso

car poolingIl car pooling è una modalità di trasporto introdotta alcuni anni fa, in particolare per esigenze dettate dalla politica delle targhe alterne, e consiste nella condivisione di automobili tra un gruppo di persone che percorrono lo stesso tratto stradale e non necessariamente si conoscono.

Lo scopo è ridurre i costi del trasporto individuale e ridurre l’inquinamento, diventando così un modello di mobilità sostenibile.

Il car pooling funziona in questo modo: una persona mette a disposizione il proprio veicolo a chi deve percorrere la stessa tratta o una parte di essa, così da suddividere le spese sostenute per lo spostamento.

Questo sistema è nato inizialmente come metodo di trasporto per universitari, che sceglievano di utilizzare una sola auto per risparmiare sui costi della benzina e per trovare parcheggio più facilmente, il tutto con la comodità di una trasporto privato e non di un mezzo pubblico. 

La pratica di condividere l’auto è particolarmente diffusa nei paesi del nord Europa e negli Stati Uniti, nei quali anche i lavoratori scelgono questa forma di trasporto. In questi luoghi si sono sviluppate delle associazioni specifiche e perfino della segnaletica stradale apposita.

I vantaggi del car pooling sono parecchi e anche gli italiani iniziano ad accorgersene:

- Le auto generalmente prevedono un numero di occupanti massimo di 4 o 5 persone, mentre solitamente vengono utilizzate solo dal guidatore. Il car pooling quindi potrebbe evitare la congestione del traffico, riducendo i veicoli in circolazione.

- Il risparmio economico in termini di carburante, olio, pneumatici, pedaggi, costo di parcheggio e manutenzione ordinaria dell’auto risulta notevole.

- Il minor numero di mezzi di trasporto privati in circolazione riduce molto l’inquinamento da essi prodotto.

- Sarà possibile una minor usura dell’auto grazie all’alternanza delle vetture utilizzate.

- Diminuisce lo stress e il rischio di incidenti, perché i guidatori si possono alternare.

- Se ne trae anche un vantaggio sociale, dato dal miglioramento e dall’aumento dei rapporti tra le persone; nuove conoscenze e maggior apertura.

La pratica del car pooling ha visto un notevole incremento anche in Italia negli ultimi anni e per questo sono nate una serie di iniziative, che si possono scoprire anche on-line grazie a portali specifici.

car pooling

Una di queste iniziative è stata pensata dalla società Autostrade per l’Italia, che rende più convenienti gli spostamenti autostradali in compagnia: sull’autostrada A8-A9, le vetture con almeno 4 passeggeri hanno a disposizione una pista riservata e pagano 50 centesimi di pedaggio, anziché 1,40 euro, dal lunedì al venerdì e in certe fasce orarie.

L’iniziativa di Autostrade per l’Italia è supportata da un sito internet ideato per l’organizzazione del viaggio: un portale creato per consentire a chi cerca un passaggio e a chi lo offre di incontrarsi e definire i dettagli organizzativi.

Grazie al web si possono superare i principali ostacoli al car pooling, grazie alla possibilità di organizzazione e ad un sistema di commenti e feedback che permettono di conoscere in anticipo i compagni di viaggio, facilitando la socializzazione e la condivisione dello spostamento.

Un tempo condividere l’auto per andare al lavoro o per i vari spostamenti necessari era un’abitudine comune. Ora, con il car pooling, è tornato in auge un sistema ottimo e sostenibile!