Cibi per l'estate: i consigli di Mercatopoli
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Cibi per l'estate: i consigli di Mercatopoli
Giovedì 25 Luglio 2013
Elisa Artuso

cibo estivoIl caldo e l’afa a volte mettono a dura prova la nostra energia e il nostro appetito. Chi desidera perdere qualche chilo di troppo forse pensa che sia una cosa positiva, ma in realtà è opportuno fare molta attenzione, considerare questa situazione e farvi fronte seriamente perché quando fa molto caldo ci sono altri rischi, come quello della disidratazione o del colpo di calore, che hanno conseguenze negative sul benessere e sulla salute fisica.

Durante l’estate la regola deve essere quella dell’idratazione costante dell’organismo: non si deve bere quando si sente lo stimolo della sete, bensì farlo con costanza, avendo cura di tenere sempre a portata di mano dell’acqua.

Per farlo in modo “eco” possiamo acquistare una borraccia o una bottiglietta riutilizzabile in plastica: ce ne sono di coloratissime e di tutte le misure, da tenere con sé in borsa, magari anche per portare succhi o centrifugati di frutta o verdura. Le migliori sono anche termiche e le possiamo utilizzare tutto l’anno perché sono ottime anche in inverno, per contenere bevande calde come tè o tisane.

Una volta che saremo ben idratati staremo sicuramente meglio!

Per il resto, i pasti estivi devono essere leggeri, ricchi di vitamine e sali minerali, con alimenti ricchi d’acqua.

Un buon modo per stare bene è quello di iniziare il pasto con un buon piatto di verdura cruda o cotta: ci aiuta a preparare l’intestino e a digerire meglio e assicura al nostro organismo un buon apporto di vitamine e sali. In questa stagione abbiamo a disposizione molti ortaggi ed è il periodo dell’anno in cui sono più saporiti: pomodori, verdure a foglia verde di molte varietà, peperoni, melanzane, zucchine, fagiolini, piselli, e molto altro.

cibi estivi

Poi possiamo consumare cereali (inclusi pasta e riso) e legumi, qualche pasto con carni bianche, frittate, farinate. L’ideale è preparare insalate di pasta o cereali mettendo in cottura nelle ore più fresche della giornata per condirle poi e consumarle a temperatura ambiente. Carboidrati, proteine, vitamine, sali minerali e grassi non devono mancare nella nostra dieta estiva, ma dobbiamo ponderarle con attenzione.

Meglio riservare le macedonie e i gelati per gli spuntini da consumare fuori pasto: questi ultimi in particolare vanno considerati non come dei dessert, ma come dei veri e propri pasti. Teniamo presente che l’apporto di grassi è notevole, visto che i gelati hanno come ingrediente base latte e panna. Possiamo anche optare per gelati vegan, ormai sono sempre più diffusi… magari un po’ più costosi ma sicuramente più salutari.

In generale, in estate vanno evitati i pasti troppo salati e grassi a favore di quelli ben bilanciati, completi sotto il profilo nutrizionale.

Inoltre, si deve evitare di consumare un piatto composto di un solo elemento: no alla pasta o al riso in bianco, che alzano il tasso glicemico e ci portano inevitabilmente al calo repentino degli zuccheri. Meglio piuttosto consumarli in abbinata a verdure e legumi, olio extravergine di oliva, semi oleaginosi e spezie, che ci permettono di migliorare e variare molto i sapori. I cibi integrali e biologici sono sicuramente migliori perché offrono un maggiore senso di sazietà e ci permettono di avere un apporto più completo di nutrienti e di diminuire la presenza nell’organismo di pesticidi e residui chimici di sintesi.