Mirella Peano: ecoriciclo del cartone!
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Mirella Peano: ecoriciclo del cartone!
Giovedì 31 Gennaio 2013
Elisa Artuso

mirella peranoMirella Peano è un'ecoartista che lavora splendidamente il cartone, rimettendolo in circolo sotto una nuova veste e una nuova forma. I suoi lavori sono molto belli e solidi e osservandoli a prima vista non si ha nemmeno la percezione che siano realizzati a mano per di più con un materiale povero come il cartone.

“Svolgo un lavoro part-time – ci ha detto Mirella – e posso così dedicare del tempo al mio hobby preferito che è appunto l’eco-riciclo del cartone. Due anni fa vidi in un giornale dei mini mobiletti creati con questo materiale, con cassetti e ante e pensai… perché non provare a farli più grandi? Girovagando in rete mi si aprì un mondo: in Francia ci sono moltissimi laboratori creativi in cui si realizzano mobili e complementi d’arredo in cartone resistentissimi e molto carini!”

L’idea di Mirella prende forma velocemente, anche grazie alla sua reale passione per l’ecologia e la volontà di impegnarsi per fare qualcosa perché le risorse non finiscano mentre noi stiamo solo a guardare.

“Io voglio partecipare attivamente a un modo nuovo di pensare gli oggetti, voglio dare nuova vita a ciò che viene buttato – continua Mirella – e così sono partita e ho iniziato a raccogliere del cartone.”

Il materiale di cui Mirella si serve deve avere delle precise caratteristiche: il cartone deve essere integro, pulito e non bagnato ma non c’è da preoccuparsi per il reperimento, perché in giro ce n’è in abbondanza! Rivenditori di biciclette, di elettrodomestici, negozi di prodotti per bambini (passeggini e altro) hanno grandi quantità di questo materiale che buttano nella raccolta differenziata.

“Il cartone che io utilizzo – ci ha detto Mirella – può essere ad uno, a due o a tre strati di spessore. Per lavorarlo lo taglio a fori e gli scarti piccoli li utilizzo per i rinforzi. Preparo un bozzetto e poi disegno la sagoma di ciò che voglio ottenere e poi inizio a tagliare, semplicemente con un cutter. All’interno del cartone ci sono dei canali, e il verso deve essere verticale, perché se non si rispetta questa regola non si avrà un oggetto robusto e solido. Ci sono poi diverse rifiniture da svolgere che rendono più solido il mobile”.

mirella peano

Mirella potrebbe intrattenerci con mille dettagli, ma quello che interessa in modo particolare è il fatto che questi oggetti sono solidi e possono sostituire tranquillamente dei mobili che abbiamo in casa!

Vorrei far diventare questa mia passione un lavoro vero e proprio – ci ha spiegato ancora - vendere gli oggetti che realizzo e partecipare a dei laboratori di riciclo, come ho già fatto a Carmagnola per Legambiente: hanno partecipato 500 bambini delle scuole elementari e materna!”.

L’impegno e la dedizione che ci mette, oltre ai risultati eccelsi che ottiene, la porteranno sicuramente lontano.

Mirella ci ha dato anche qualche informazione in più: chi volesse provare a realizzare mobili in cartone può farlo traendo spunto da quanto si trova sul sito Mobili di cartone, una vera e propria community di appassionati che si scambiano idee, consigli di realizzazione, proposte per riciclare il cartone e trasformarlo in altro.