Fiera del Baratto e del Ri-Usato
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Fiera del Baratto e del Ri-Usato
Mercoledì 21 Novembre 2012
Camilla Biagini

Anche in Sicilia arriva finalmente un fiera del baratto, che nasce con l'intento di ridurre il problema dei rifiuti e dare nuova vita agli oggetti che non utilizziamo più.

La Fiera del Baratto e del Ri-Usato avrà luogo presso la fattoria Le Due Querce di Vicari in provincia di Palermo l'8 e il 9 dicembre 2012.

Durante queste giornate i partecipanti potranno portare con sé gli oggetti che non utilizzano più, che da anni se ne stanno a dormire in un angolo nascosto della casa dimenticati dal mondo intero. In questo modo sarà possibile disfarsi di questi oggetti senza farli diventare dei rifiuti e sarà possibile barattarli con oggetti che ci servono e che da molto tempo magari stavamo cercando. Uno shopping alternativo e green.

Il baratto sarà suddiviso in varie aree tra cui ricordiamo l'area alimentare, quella degli oggetti e dei manufatti, l'area dei servizi, l'area delle professioni, delle arti e dei mestieri, l'area degli animali e l'area inaspettabile.

La Fiera del Baratto e del Ri-Usato non prevede solo il baratto tradizionale, ma anche la barattombola natalizia che avrà luogo nel pomeriggio dell'8 dicembre a partire dalle ore 18.00. Sono previsti poi concerti, spettacoli, colazioni e merende per fare in modo che questi due giorni di fiera siano anche divertenti.

Sono previsti anche laboratori ed attività per bambini con la speranza di avvicinarli al mondo del baratto e a uno stile di vita più sostenibile possibile. Ci sarà un angolo chiamato il Barattolino dedicato al baratto per i più piccoli e molti laboratori creativi in cui i bambini potranno mettere a frutto la loro fantasia e la loro manualità.

Non lasciatevi sfuggire allora questa bellissima iniziativa per vivere due giorni all'insegna della salvaguardia ambientale, per vivere due giorni davvero green. L'ingresso è libero. Per partecipare al baratto è richiesto il pagamento di 10,00 euro per le persone fisiche e di 30,00 euro invece per le aziende e le associazioni.