Vintage. L'irresistibile fascino del vissuto
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Vintage. L'irresistibile fascino del vissuto
Venerdì 02 Novembre 2012
Camilla Biagini

Il Museo del Tessuto di Prato ha deciso di organizzare la mostra "Vintage. L'irresistibile fascino del vissuto". L'inaugurazione della mostra avrà luogo il 7 dicembre mentre l'apertura vera e propria il giorno seguente. La mostra sarà disponibile poi fino al 30 maggio del 2013.

Il museo vuole ripercorrere gli stili del passato andando alla scoperta del loro fascino ma vuole anche essere un momento di riflessione sulla pratica dell'usato.

La mostra ci offrirà quindi la possibilità di comprendere perché da sempre la pratica dell'usato sia stata seguita da un numero molto elevato di persone e perché oggi, in un mondo in cui il consumismo e la voglia del nuovo dilagano, si senta la necessità di riandare indietro nel tempo alla riscoperta degli abiti delle mode passate.

Un fenomeno, quello del vintage, che attraverso questa mostra potrà essere compreso sino in fondo. Si potranno osservare costumi antichi e tessuti pregiati, jeans che hanno fatto la storia della moda, capi militari e molti accessori.

Si parlerà delle origini del recupero degli abiti del passato e delle motivazioni che sottostanno a questa pratica. Si parlerà di soldi ma anche di ambiente, della voglia di avere abiti di ottima qualità a prezzi stracciati e della voglia di non sprecare neanche la più piccola materia prima in favore di un mondo che possa finalmente ridurre rifiuti e inquinamento.

Si parlerà anche del ruolo di Prato nel mondo del vintage, Prato infatti è da sempre una realtà molto attiva nel recupero e nel riciclo di abiti usati. Saranno presenti anche video, filmati, immagini e contenuti multimediali per garantire una comprensione ancora più intensa di questo importante movimento. Questa mostra è stata possibile anche grazie alla collaborazione con l'archivio vintage A.N.G.E.L.O., l'archivio italiano senza dubbio più ricco, e grazie a molte case di moda come Gucci, Max Mara e Salvatore Ferragamo.

Per avere maggiori informazioni vi consigliamo di visitare il sito internet.