Luigi: ecoartista shabby per Mercatopoli!
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Luigi: ecoartista shabby per Mercatopoli!
Giovedì 10 Maggio 2012
Elisa Artuso

luigi shabbyA volte tra i nostri clienti conosciamo persone speciali, gente appassionata di riuso che utilizza il proprio tempo libero in modo creativo e intelligente, dedicandosi con passione al bricolage o al fai da te, spesso utilizzando come base di partenza oggetti acquistati nei negozi del recommerce Mercatopoli.

I negozi dell’usato sono una miniera per chi desidera cimentarsi nel riciclo creativo e dare nuova vita agli oggetti, ad esempio ristrutturandoli o rinnovandoli. Quello del riciclo creativo può essere considerato un hobby emergente che salva la vita alle cose e offre grandissime soddisfazioni.

Luigi Crotti è uno di questi clienti e frequenta regolarmente un punto vendita Mercatopoli Arluno. È un pensionato pieno di interessi: pittura, ballo, teatro (sia come attore che come scenografo). Non si incontrano facilmente persone così versatili e dinamiche. Oltre a queste passioni, Luigi, da quando è in pensione, si è letteralmente immerso nel riuso creativo: trasforma mobili vecchi in pezzi unici e particolari.

“Tutto è iniziato quando ho ristrutturato la mia casa – ci ha raccontato – e cercavo insieme a mia moglie idee e ispirazioni in riviste specializzate...mi sono imbattuto nello shabby. Si tratta di uno stile particolare che simula un naturale invecchiamento dei mobili o degli oggetti. Può essere ottenuto asportando in alcuni punti la vernice dei mobili oppure semplicemente risaltandone l’aspetto antico, l’usura del tempo”.

Inutile dirvi che Luigi e la moglie hanno trovato a Mercatopoli Arluno una quantità incredibile di mobili da ristrutturare e che questa passione è stata prima la molla per ristrutturare la loro casa e poi per offrire il loro contributo ad amici che hanno chiesto di fare lo stesso.

“Prima giravamo i mercatini per curiosità – continua Luigi – ora invece guardiamo le cose con occhi diversi, immaginiamo come diventeranno, come si può modificarle, dove puntare per trasformarle.”

luigi shabby

L’aspetto più interessante di questa passione è la gratificazione che Luigi e sua moglie ricevono quotidianamente dallo stupore di amici e conoscenti che vedono le loro realizzazioni.

Questo tipo di attività è veramente contagiosa, vedere che qualcuno con le proprie mani riesce ad ottenere risultati così belli, fa venire voglia di provare, di cimentarsi, di sperimentare. Ciò non toglie che alla base di tutto debba esserci una scrupolosa ricerca del pezzo da lavorare e una notevole pignoleria nella realizzazione: è un tipo di attività che, come ci ha raccontato Luigi, è alla portata di tutti ma richiede un minimo di manualità, qualche attrezzo e un po’ di fantasia.

“Ci tengo a precisare – dice ancora Luigi – che io non mi sono appassionato al riciclo creativo, al riuso e allo stile shabby per economizzare la ristrutturazione di casa mia. Per me è impagabile avere in casa degli oggetti unici che possano raccontare una storia”.