Dai rifiuti all'Arte: Maria Teresa Illuminato
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Dai rifiuti all'Arte: Maria Teresa Illuminato
Domenica 24 Maggio 2009
Eleonora Defanti

maria teresa illuminato"Quand’ero bambina o forse già giovinetta, ora non ricordo, trovai un nido di vespe cartarie e ne rimasi totalmente affascinata. Decisi così di eleggere la carta a materiale privilegiato della mia ricerca artistica. Mi piaceva la sua fragilità e la sua resistenza, la sua leggerezza e la sua duttilità. Dopo, poco a poco, sono venuti tutti gli altri materiali e ho scoperto di essere attratta, addirittura affascinata dai materiali, dalla loro trasformazione, dalla loro straordinaria disponibilità".

Maria Teresa Illuminato racconta così il colpo di fulmine che l'ha fatta innamorare di forme, colori e "modo d'essere" dei materiali.

Un amore che da studentessa dell'Accademia di Belle Arti di Catania l'ha portata a docente di Ecodesign nel Dipartimento di Arti Visive dell'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano.

Leggendo tra gli scritti di questa eco-artista, ci accorgiamo che la spinta a questo tipo di creazione non è solamente la passione per la materia: "L’emergenza rifiuti sembra essere diventata permanente. Un dato allarmante che dovrebbe far riflettere sul nostro modo di vivere. Eccessiva è la produzione e la richiesta di oggetti e beni non durevoli. Consumiamo troppo. Se non vogliamo essere vittime dei nostri stessi rifiuti, è necessario cambiare in fretta stile di vita, perché non abbiamo più molto tempo".

Si tratterebbe quindi di arte che denuncia una società consumistica che sta uccidendo sé stessa. Maria Teresa ha così dato vita a un corso di Ecodesign, che ha avuto inizio nell'anno accademico 2002-2003, con lo scopo di creare opere artistiche a partire da materiali di scarto. "E’ bastato guardare con occhi nuovi il segreto che si cela dietro ogni materia scartata, per carpirlo, isolarlo, e trasformarlo ad artem".

Come alcuni potrebbero pensare, le opere realizzate non sono da considerare come prodotti di basso livello, in quanto sono risultato di una ricerca estetica unita ad un accurato studio, che comprende la cromatologia e l'armonia delle proporzioni.

Un altro importante contributo dato da questa eco-artista ha avuto inizio nel 2004 con il movimento artistico e culturale SAVEART.

 

saveart

 

Maria Teresa lo presenta così: "SAVEART si propone di continuare un’esperienza di ricerca sulle potenzialità dei materiali attraverso installazioni, mostre, performances teatrali, sfilate di moda e di coniugare la conoscenza tecnico-scientifica con la creatività e l’innovatività del sapere e dell’agire artistico".

Attraverso questa esperienza, l'eco-arte di Maria Teresa Illuminato è riuscita a raggruppare numerosissime figure nell'ambito della creatività: coreografi, fotografi, truccatori, attori di teatro, ballerini, sceneggiatori, scenografi, costumisti, modelle, critici e storici dell’arte, ed è riuscita a far comprendere che il riciclo ha dignità pari al nuovo, se rielaborato con strumenti di studio adeguati.

Se volete conoscere questa artista, potete contattarla su Facebook, oppure potete visitare i siti: Brerarte e Brerart.