A mouse on the table: VisualFood
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
A mouse on the table: VisualFood
Lunedì 06 Febbraio 2012
Elisa Artuso

rita loccisanoNon sempre, presi dalla fretta e dalla routine di tutti i giorni, pensiamo a come presentare in tavola i nostri piatti. Può capitare, sporadicamente, in occasione di qualche invito a cena, di essere più attenti alle portate, e di utilizzare piatti particolari, quelli che usiamo nelle occasioni speciali.

Il cibo bello da vedere è anche più buono da gustare.

Ce lo insegnano i bambini, che odiano (in genere) minestroni, spinaci, piatti che, a ben pensare, se li giudichiamo solo esteriormente non attirano un gran che, specie per il colore, a volte anche per la consistenza.

Come rimediare?

C’è chi ha molto da insegnarci in questo campo! Rita Loccisano ha saputo creare una vera e propria arte culinaria nel presentare il cibo, semplicemente applicando alla presentazione dei piatti le stesse regole del design. E tutti sappiamo quale grande attrazione si ha per oggetti belli, che svolgono la loro funzione e sono anche piacevoli da vedere, e da toccare.

Rita ha 38 anni, vive a Modena e ha inventato il VisualFood®, una nuova branca dell’arte culinaria. Come nel vero design, l'oggetto non viene spogliato della sua funzione e così avviene anche per gli alimenti che, trasformati in VisualFood, mantengono la loro proprietà di cibi.

Per questo il VisualFood è economico, perchè utilizza prodotti comuni, e anche ecologico, perché non spreca nulla: le composizioni sono realizzate con cibi, quindi sono i piatti veri e propri da mangiare e non decorazioni.

rita loccisano

La base degli ingredienti inoltre è allargata a tutti gli alimenti possibili. Non solo frutta e verdura quindi, ma anche pane, pasta, formaggi, salumi e tutto ciò che è commestibile.

Il VisualFood è un'arte democratica in quanto riproducibile da chiunque: non sono richieste particolari abilità, può diventare un piacere o anche una passione che dà molta soddisfazione a tutti, dallo chef alla casalinga disperata, fino alla mamma che vuole presentare il cibo al suo bambino in modo più simpatico e accattivante.

Un modo per avvicinarsi al VisualFood è quello di seguire le decine di tutorial video che Rita mette a disposizione sul suo sito web e sul canale YouTube "VisualFood Design".

Si può poi proseguire e approfondire quest'arte frequentando uno dei tanti corsi che Rita tiene in tutta Italia. Consultate il calendario sul suo sito, alla pagina Appuntamenti!

E ora...buon appetito!