Ilaria Laise: riuso creativo dei pellami!
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Ilaria Laise: riuso creativo dei pellami!
Giovedì 24 Novembre 2011
Silvia Dal Corso

la iaiaL’ecoarte sta prendendo piede in modo importante anche in Italia e un numero sempre maggiore di artisti decidono di dedicarsi ad essa come nuovo linguaggio in linea con i tempi, per cui l’attenzione verso l’ambiente si sta imponendo come fondamentale per il nostro futuro.

Oltre agli artisti, anche le persone normali scelgono spesso di dedicarsi a laboratori creativi e hobby ecosostenibili che insegnino come riutilizzare i materiali di scarto e dargli un nuovo ruolo anziché destinarli alla discarica quando hanno ancora delle grande potenzialità.

In questo stile si inserisce Ilaria Laise, una giovane ecoartista milanese che lavora gli scarti di pellame, creando pezzi unici e originali che danno valore a materiale che altrimenti diventerebbe … uno scarto!

Per noi di Mercatopoli è un piacere grandissimo dare voce ad un’artista come lei, che riesce a tradurre in arte materiali altrimenti diretti alla spazzatura. A ben pensare, la pelle è un materiale di grande valore e ridarle vita attraverso oggetti artistici ha significato ancora maggiore.

Il percorso artistico di Ilaria Laise inizia con gli studi al liceo artistico Santa Marta di Milano e poi attraverso i corsi universitari di Storia dell’Arte e Design Tessile. La formazione, lo spirito d'iniziativa e il desiderio interiore di creare l’hanno portata a crescere artisticamente e professionalmente e a portare avanti la filosofia dell’unicità del pezzo. La bigiotteria che lei realizza infatti è libera proprio perché unica e nessuno potrà dire "questa collana è uguale alla mia!".

la iaia laise

I suoi lavori, improntati sul riciclo dei materiali, comprendono il recupero di piccoli pezzi di pellame scartati da negozi, aziende, fabbriche o semplici sartorie e la sua idea è quella di realizzare oggetti unici e non ripetibili, decorati ispirandosi alle simbologie delle popolazioni indigene di tutto il mondo e, ovviamente, alla sua fantasia. Un connubio di vero successo.

Ilaria ha lavorato con una conservatrice esperta al Castello Sforzesco di Milano e in questa occasione ha toccato con mano e lavorato su oggetti provenienti da Africa, Asia, America, Australia, Cina e Giappone. I colori e le forme di questi oggetti le hanno donato l’ispirazione per reinventare forme e geometrie nuove. 

Poiché la sua grande passione è quella di recuperare qualsiasi cosa, anche destinata alla spazzatura, ecco nascere l’idea di dare nuova vita a mobili, piccoli oggetti o di ricreare nuove cose con questi scarti.

Il suo progetto sul pellame riciclato ha un titolo davvero interessante: Voglio un pensiero superficiale che renda la pelle splendida. Ogni pezzo è decorato da lei personalmente, ritagliato e cucito a mano ed è quindi unico e irripetibile. Si tratta di collane, orecchini, bracciali, borse, cinture, spille: ogni pezzo prende nuova vita in moto totalmente unico.

Ilaria partecipa anche a mercatini dell’usato nella zona di Milano, dove potete trovarla a vendere le sue creazioni e tutto ciò che ha bisogno di una nuova vita.