Upcycling: come dare nuovo valore agli oggetti inutilizzati - Mercatopoli
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Upcycling: come dare nuovo valore agli oggetti inutilizzati
Giovedì 03 Ottobre 2019

Il riuso è davvero molto importante per l'epoca che stiamo vivendo: è l'unico modo che abbiamo per diminuire in modo considerevole la quantità eccessiva di rifiuti che ogni giorno produciamo, che diventano sempre più difficili da smaltire e che vanno quindi ad aumentare l’inquinamento. Grazie al riuso si può comprendere che non tutto ciò che consideriamo un materiale di scarto merita di essere gettato via, perché basta un po' di creatività per dargli una seconda vita e trasformarli in oggetti meravigliosi. Questa pratica è conosciuta con il nome di upcycling che è ben diversa dal semplice recycling, il riciclo. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta!

upcycling

Cos’è l’upcycling e da dove viene?

Per capire bene cos’è l’upcycling partiamo da alcuni esempi pratici: le camere d’aria inutilizzate possono diventare degli accessori moda (gioielli, borse, cinture), le cassette della frutta si trasformano in una libreria in perfetto stile shabby chic, il bancale dimenticato in soffitta potrebbe essere il nuovo tavolino da salotto, le magliette dei concerti tenute in fondo all’armadio sono l’ideale per rivestire una poltrona e darle un look davvero rock. Insomma, l’upcycling non è “solo” riciclo, anzi. Si distingue proprio per una caratteristica: utilizzando materiali di scarto che hanno esaurito la loro funzione di partenza e sono destinati a essere buttati via, permette di creare nuovi oggetti dal valore e dalla qualità maggiore rispetto all’originale.

I termini italiani riuso o riciclo creativo non sono adatti perché non mettono in luce quanto questo processo di conversione possa regalare un valore aggiunto nettamente più alto di prima al materiale originale, come succede invece nel caso del prefisso “up” in inglese. Il primo uso documentato del termine upcycling fu scritto dall’ingegnere meccanico Reiner Pilz in un articolo di Thornton Kay nel 1994. Reiner riferendosi al riciclo disse: "Io lo chiamo downcycling. Ciò di cui abbiamo bisogno è l’upcycling, dove ai vecchi prodotti viene dato più valore, non di meno." Reiner Pilz, all’epoca, si occupava già da qualche anno della realizzazione di oggetti e arredi interni utilizzando come base materiali di scarto provenienti principalmente dall’edilizia: mattoni, colonne, camini, porte, scarti in legno.



Due esempi italiani di upcycling

L’upcycling è alla portata di tutti, può fornire idee originali alle persone ma soprattutto alle imprese, che impiegano decenni per smaltire i materiali di partenza, con ricadute a volte pesanti sull’ambiente, come nel campo della moda. Per praticare l’upcycling basta guardarsi intorno per non lasciarsi scappare materiali che fanno parte della realtà economica e produttiva locale.

Lo dimostrano anche due esempi italiani: il designer carrarese Moreno Ratti ha dimostrato che c’è una seconda vita per le lastre di marmo che si accumulano nei magazzini. Possono diventare nuovi oggetti di design e d'arredo, con dettagli lavorati per favorire gli incastri tra le superfici, rinascendo quindi con nuova funzione in formato 3D. Altro esempio, quello di Uptitude. La startup nata in Trentino Alto Adige ha intercettato il trend e ha scommesso sul riutilizzo intelligente di vecchi snowboard e sci per creare montature di occhiali come pezzi unici, con colori e grafiche che riprendono l’estetica dei prodotti originali.

Per fare upcycling ci vogliono sicuramente: tempo a disposizione, oggetti inutilizzati o materiali di scarto da cui partire, fantasia e creatività in abbondanza per dargli un volto nuovo. Perché farlo? Per scoprire che al mondo non esistono cose brutte, superate o senza uno scopo, ma solo cose che meritano una seconda opportunità.

Ti è piaciuto questo articolo? Scopri la nostra rubrica Vivere smart per leggere tante news sul mondo della sostenibilità e delle scelte furbe che aiutano l'ambiente!


I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Upcycle Business: valore ai materiali di scarto
Giovedì 19 Gennaio 2017
Seconda vita
Martedì 27 Marzo 2012
Consigli eco-chic per riciclare trucchi e cosmetici
Giovedì 05 Luglio 2018