Stazione Futuro: una mostra eco-tecnologica!
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Stazione Futuro: una mostra eco-tecnologica!
Venerdì 15 Luglio 2011
Camilla Biagini

Ha preso il via lo scorso marzo 2011 e si concluderà nel mese di novembre 2011 la mostra Stazione Futuro organizzata presso la sede delle Officine Grandi Riparazioni in Corso Castelfidardo 22 a Torino. Stazione Futuro è una mostra che offre a tutti i visitatori la possibilità di comprendere come potrebbe cambiare il mondo in cui viviamo nel giro di pochi anni.

Forse non tutti sanno che all'interno delle aziende e dei maggiori istituti di ricerca si stanno mettendo a punto in questo momento invenzioni che nel giro di poco tempo potrebbero modificare le nostre azioni quotidiane. Le maggiori innovazioni avverranno soprattutto nel campo di internet, delle domotica e della realizzazione di nuovi materiali ma anche nel campo delle energie alternative e pulite.

Le aziende pongono infatti una sempre maggiore attenzione al risparmio energetico e alla salvaguardia ambientale consapevoli del fatto che solo offrendo al nostro pianeta delle condizioni di vita migliori anche le nostre stesse condizioni di vita potranno migliorare.

Stazione Futuro non deve essere considerata come una mostra statica. Le aziende che qui mostrano al pubblico le loro promesse per il futuro offrono la possibilità di provare in prima persona le loro innovazioni e di osservare da vicino il loro funzionamento. Il pubblico può così interagire con ogni possibile soluzione per comprenderla davvero sino in fondo. Una mostra che deve essere considerata più che altro un vero e proprio spazio di sperimentazione arricchito inoltre da importanti laboratori.

Proprio per il mese di luglio sono previsti due laboratori ecologici che possono aiutarci a comprendere cosa sono le bioplastiche e come sia possibile sfruttare e riutilizzare i materiali di scarto per creare meravigliosi oggetti. Il laboratorio "La plastica che si scioglie nell’acqua" avrà luogo il 14 luglio 2011 dalle ore 18.00 alle ore 19.30 e sarà incentrato esclusivamente sulle bioplastiche, speciali tipologie di plastica che potrebbero un giorno essere utilizzate in modo sempre più crescente soprattutto a causa del lento esaurirsi delle risorse petrolifere normalmente utilizzate per la realizzazione della plastica comune. Ma cosa sono realmente le bioplastiche? Come vengono realizzate? Che cosa significano termini come risorsa naturale o biodegradabile? Il laboratorio cerca di rispondere a tutte queste domande andando alla scoperta delle potenzialità della cosiddetta chimica verde.

Il laboratorio "Redesign" avrà luogo il 15 luglio 2011 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 e prenderà in considerazione il riuso creativo dei materiali di scarto. Attraverso questo laboratorio sarà possibile utilizzare vecchi jeans, capi d'abbigliamento, orecchini, copridivani e altri materiali per creare oggetti meravigliosi e originali.