Tesi di laurea su Mercatopoli: Giulia Spoladore
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Tesi di laurea su Mercatopoli: Giulia Spoladore
Giovedì 28 Aprile 2011
Silvia Dal Corso

giulia spoladoreMercatopoli è un network di negozi dell’usato nato da circa dieci anni e capace di crescere in numero di negozi e in autorevolezza, al punto da diventare leader nel settore italiano e punto di riferimento per professionisti del settore e per chi è in cerca di informazioni nel campo.

La conferma ci è arrivata alcuni mesi fa, quando si è presentata nei nostri uffici Giulia Spoladore, venticinquenne vicentina studentessa di Economia presso l’Università degli Studi di Verona, dicendoci di aver intenzione di fare una tesi sul mercato dell’usato e di aver scelto Mercatopoli come fonte di informazione.

Giulia ha detto di aver scelto l’argomento “mercato dell’usato” sulla base di convinzioni personali, dettate dalla necessità di cambiare una situazione ormai poco sostenibile sia dal punto di vista ambientale che sociale ed economico.

La principale difficoltà nel suo percorso è stata la mancanza di libri sui quali approfondire l’argomento e di fonti web certe presso cui informarsi. Navigando in Internet ha trovato parecchie informazioni fornite da Leotron ed è così risalita a Mercatopoli, scoprendo la nostra realtà di negozi dell’usato diffusi in tutta Italia e decidendo di rivolgersi direttamente a noi per avere delle fonti sicure da cui tratte le informazioni di cui aveva bisogno.

Dopo alcuni incontri in ufficio e uno scambio di e-mail, il 7 aprile 2011 Giulia ha discusso la tesi, nata dall’esperienza e dalle conoscenze del network Mercatopoli e dall’analisi delle altre attività operanti nel settore dell’usato.

“Una nuova frontiera per il consumo: il mercato dell’usato”, così si intitola il lavoro di Giulia Spoladore, neo laureata in Economia e Management delle imprese di servizi.

L’elaborato parte dalla considerazione del cambiamento di mentalità e abitudini di consumo dovute al dilagare del consumismo, per cui i valori di un tempo si sono persi e lo spreco e diventato all’ordine del giorno. Ma in un clima di maggior attenzione all’ambiente e al risparmio, gli ultimi periodi hanno portato ad alcuni cambiamenti nello stile di vita della popolazione mondiale, oltre che italiana.

Il mercato dell’usato esiste da moltissimo tempo e oggi si è adeguato alle regole imprenditoriali e del marketing, rappresentando un settore di consumo per ogni ceto sociale, grazie ai vantaggi messi in campo: risparmio, sostenibilità, ecologia, socialità.

tesi su mercatopoli

La tesi di Giulia analizza il settore dell’usato concentrandosi sulla sua definizione e identità, toccando la questione dei rifiuti, proseguendo con l’analisi delle varie attività legate al riuso e nello specifico del settore “mercatini dell’usato”, diviso in mercato senza fini di lucro, senza denaro e lucrativo.

Nell’ultimo settore sono state descritte le varie realtà presenti in Italia: mercatini di piazza, siti internet dedicati, hobbisti, cooperative e il conto terzi, con un capitolo interamente dedicato a Mercatopoli, al funzionamento dei suoi negozi e all’analisi delle sue attività.

In questo modo Mercatopoli è stato sia il punto di riferimento per ricavare informazioni di vario tipo, sia una realtà da analizzare nello specifico e da analizzare per ottenere dati concreti.

Nelle conclusioni, Giulia afferma: «In un clima di ristrettezze economiche, problematiche ambientali e sociali, il mercato dell’usato assume un’importanza tale da divenire una valida alternativa alla bulimia del consumo che da troppo tempo caratterizza la nostra società. Il riuso risponde più che mai ad una molteplicità di esigenze, pertanto il mercato dell’usato è un connubio perfetto per chi vuole risparmiare, guadagnare, essere solidale e avere rispetto per l’ambiente.».

La tesi di Giulia Spoladore dà il via ad una bibliografia ancora molto ridotta sul settore dell’usato, nella speranza che iniziare a parlarne in modo dettagliato sia di spunto per futuri libri e trattati rilevanti sull’argomento!