Italia low cost: un libro per comprare meglio!
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Italia low cost: un libro per comprare meglio!
Lunedì 11 Aprile 2011
Silvia Dal Corso

italia low cost«Se il low cost fosse un’azienda, sarebbe la seconda in Italia dopo Eni e prima di Fiat, Finmeccanica e Assicurazioni Generali.». Così inizia il libro Italia low cost dei giornalisti Filippo Astone e Rossana Lacala sul vivere a basso costo, un’analisi dell’economia italiana del momento.

500 pagine ricche di consigli e idee per vivere al massimo spendendo il minimo. Si trovano una serie di negozi, siti e fornitori di servizi ottimi e a basso costo: telefonia, acquisti immobiliari, viaggi, mercatini.

Un libro pensato per aiutare gli italiani a mantenere inalterata la qualità della vita facendo acquisti a basso costo e adottando uno stile di consumo più in linea con i principi della sostenibilità.

L’economia low cost in Italia fa girare 62 miliardi di euro l’anno e sta diventando un elemento fondamentale per gran parte della popolazione, anche per i più benestanti, che scelgono questa nuova filosofia di consumo.

Il low cost viene definito «Una ginnastica dell’intelligenza che ti permette di recuperare oltre che denaro anche spazi mentali e culturali». Basti pensare a quante persone decidono di volare con Ryanair e Easyjet, di acquistare da Ikea, di viaggiare utilizzando le offerte dei siti Internet specializzati e di frequentare i mercatini dell’usato.

Gli italiani stanno imparando che il low cost non è “il prezzo più basso”, bensì il miglior rapporto qualità/prezzo. Quindi, sempre più spesso le scelte si orientano verso questo modello di consumo, per cui ci si è accorti che il valore di un prodotto non coincide più con il prezzo elevato, anzi, spesso un prezzo alto non garantisce la qualità.

Nel libro Italia low-cost si dice che cercare abiti vintage nei negozi dell’usato è divertente e vuol dire recuperare un pezzo di storia del nostro paese, è un modo intelligente per imparare a usare bene il conto corrente, a comprare meglio e a vivere meglio.

vivere low cost

Questo filosofia ha influenzato sia le persone normali che i vip, come per esempio Ginevra Elkann, che ha raccontato agli autori del libro di frequentare i mercatini dell’usato, soprattutto il Balon di Torino, e di aver addirittura comprato lì la cucina per la sua casa di Roma. Inoltre, negli USA fa spesso acquisti di abiti vintage.

Secondo Lapo Elkann, simbolo di stile come il nonno Gianni Agnelli, l’eleganza non c’entra niente con il prezzo, quindi il low cost e i negozi dell’usato premiano i più intelligenti che sanno scegliere meglio e cercare i prezzi più convenienti.

Ginevra e Lapo dimostrano che sono finiti i tempi degli status symbol costosissimi e che il concetto di low cost e di economia sostenibile vale anche per le classi medie e perfino per i ricchi, che lo mescolano ai prodotti di lusso.

La filosofia del libro Italia low cost propone gli stessi valori del network Mercatopoli: creare un modello di consumo più critico, razionale e maggiormente in linea con i valori di risparmio e rispetto dell’ambiente.

Nei negozi del network Mercatopoli i vostri acquisti sono sempre low cost!