Una cattedrale green a Bergamo
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Una cattedrale green a Bergamo
Lunedì 27 Settembre 2010
Silvia Dal Corso

cattedrale vegetaleIn questi anni molto si sta facendo per migliorare la situazione ecologica del nostro pianeta e rimediare ai danni apportati in decenni di sfruttamento esasperato di energie e materie prime e di totale noncuranza per le conseguenze sull'ambiente del nostro comportamento.

Tra le tante innovazioni e i progetti in difesa del nostro ecosistema, a settembre ha visto la luce un importante progetto: è stata inaugurata la prima cattedrale vegetale, in provincia di Bergamo.

La cattedrale vegetale si trova a Oltre il Colle, località bergamasca, ai piedi del Monte Arera, circa 1300 m di altitudine sul livello del mare.

Questa cosiddetta cattedrale vegetale è una sorta di santuario costituito da piante e vegetazione, disposti in modo tale da divenire un'opera d'arte ecologica. Consta di 5 navate e 42 colonne, realizzate con 1800 tronchi di abete, 600 rami di castagno e 6mila metri di rami di nocciolo, tenuti insieme intrecciando legno flessibile, picchetti, chiodi e corde.

L'idea è nata da un progetto della Land Art, che riprende l'opera presentata dell'artista Giuliano Mauri nel 2001 e portato a termine in questi giorni, ideato per celebrare l'anno internazionale della biodiversità.

La cattedrale vegetale è un progetto voluto fortemente dal presidente del Parco delle Orobie Bergamasche, in collaborazione con i Comuni di Oltrecolle, Roncobello e Ardesio e la partecipazione del Centro Etica Ambientale di Bergamo.

La struttura si erge al centro di una radura e si estende per 650 metri quadri, circondata da alberi. Si tratta di una vera e propria cattedrale costituita da elementi naturali, lunga 28 metri e larga 24, con un'altezza massima di 21 metri, destinata chiaramente ad aumentare negli anni.

Col tempo il progetto iniziale è destinato ad assumere le sembianze di una vera e propria cattedrale gotica, totalmente green, pensata per ospitare eventi culturali come concerti e manifestazioni folkloristiche. Inoltre diventerà il luogo di partenza e di arrivo per i visitatori del parco, desiderosi di percorrerne i sentieri e scoprirne le caratteristiche.

Questa struttura non avrà né una porta né punti d'accesso privilegiati, perché essendo un luogo completamente naturale sarà possibile accedere da tutti i lati, presentandosi come una sorta di teatro naturale per eventi legati all'arte e alla creatività.

cattedrale vegetale

Il presidente del parco all'interno del quale si trova la cattedrale vegetale ha dichiarato che di solito le persone sono convinte che la presenza dell'uomo nella natura sia legata alla modifica dell'ambiente, quindi alle creazione di alberghi, sentieri, impianti sportivi e altro. Invece, questa struttura dimostra che chi ama la natura non la vuole modificare e desidera entrare a farne parte in pieno, sentendosi parte di essa.

Ecco quindi che l'idea di un luogo come la cattedrale vegetale diviene un grande simbolo di rispetto della natura e di desiderio di maggior cura del nostro pianeta. In questo luogo si potranno svolgere eventi con una base ecologica e sostenibile, per dimostrare che il rispetto dell'ambiente e della natura sono valori fondamentali per tutti noi.

Il mondo sta diventando sempre più green, ecco quindi che l'attenzione sempre più elevata delle persone al rispetto della natura porta alla nascita di strutture come questa e ad una scelta critica anche nello shopping: Mercatopoli è il network italiano di negozi basato sulla filosofia ecologica del riuso.