Caduta dei capelli nella donna: come prevenirla
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Caduta dei capelli nella donna: come prevenirla
Sabato 13 Dicembre 2014
Gianluca Anoè

Quello della caduta dei capelli è generalmente considerato un problema maschile: ad una certa età, infatti, gran parte degli uomini comincia a soffrire, in modo più o meno grave, di calvizie. Tuttavia, quello della perdita dei capelli è un problema che affligge anche la donna, e non solo con l’avanzare dell’età.

Attente come sono al loro aspetto estetico, il tema della calvizie femminile sta sicuramente molto a cuore alle donne, che pur non soffrendone, vorranno sicuramente mettere in atto alcune strategie volte a frenare o a stroncare sul nascere questo spiacevole problema.

Vediamo quindi insieme alcuni pratici consigli e delle strategie che vi permetterranno di prendervi cura dei vostri capelli, prevenendone la caduta.

Alcuni pratici consigli

State attente all’alimentazione - Sembra strano, vero? Stiamo ironizzando, ovviamente. L’alimentazione, volenti o nolenti, è un punto cardine della nostra sopravvivenza, ma bisogna prestarvi attenzione sempre e comunque, perché da essa dipende la salute del nostro corpo - in generale - e nello specifico anche di quella della nostra cute. Come comportarsi allora? Cercate di mantenere un regimo dietetico più adeguato possibile, evitando gli eccessi ed il cibo spazzatura. Alimenti da prediligere? Quelli ricchi di proteine, come le carni bianche, le uova ed il pesce, e di vitamine, come gli agrumi e tutta la verdura fresca di stagione. Mantenersi un po’ a dieta, oltre a consentirci di perdere qualche ‘chiletto’ di troppo, garantisce dei capelli più forti e vigorosi.

Occhio alla pettinatura - Non solo l’abbigliamento e gli accessori, ma anche le pettinature differenti tra loro fanno ‘lo stile’. Tuttavia è opportuno che sappiate che pettinature troppo strette - solitamente alla moda e di tendenza - costringono i capelli, favorendone, purtroppo, la sfibratura e le conseguenti rottura o caduta. Nelle occasioni particolari, quindi, sfoggiare pettinature strane non sarà certo un problema, ciò che conta è non esagerare. L’eccesso, così come nel cibo, è sempre dannoso!

Quante volte lavare i capelli? - Una domanda difficile a cui dare risposta. Rivolgendosi a specialisti del capello capita di imbattersi in risposte diametralmente opposte: è importante lavare i capelli ogni giorno, per garantirne l’ossigenazione; oppure: lavare i capelli a giorni alterni, per evitare che si sfibrino ed indeboliscano. Come comportarsi dunque, di fronte a tale incertezza? Il consiglio che possiamo darvi, senza entrare nel merito della frequenza (per la quale si potrebbe scrivere un trattato) è quello di utilizzare shampoo neutri. Una volta lavati, tamponateli con cautela, senza frizionarli troppo, poiché in questo modo ne favorite l’indebolimento.

Solo successivamente, una volta che si saranno sufficientemente asciugati, potrete procedere alla pettinatura. N.B. Mai spazzolare o pettinare i capelli bagnati, poiché quando sono intrisi d’acqua sono sensibilmente più deboli e soggetti a spezzatura o caduta.

L'attenzione ai propri capelli, dunque, è molto importante. I semplici consigli che vi abbiamo riportato potrebbero sembrarvi banali e poco costruttivi, tuttavia proprio nella loro semplicità sono messi in pratica solo da un’irrisoria percentuale del mondo femminile. Attenersi con scrupolo alle nostre indicazioni - abbiatene fede! - vi permetterà di prevenire debolezza del capello ed anti-estetiche calvizie.

Gianluca Anoè

Web writer con la passione per la salute ed il benessere del corpo, si occupa da alcuni anni di creare contenuti che possano essere utili e spendibili dai lettori. Per offrire contenuti di qualità, collabora da qualche tempo con un gruppo di esperti professionisti del settore, che cercano di indirizzarlo in modo sapiente. Sostenitore delle cure di tipo naturale, ama sottolineare l'importanza dei 'rimedi della nonna' per curare se stessi ed il proprio benessere.