Scrittoio francese Napoleone III
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Scrittoio francese Napoleone III
Sabato 13 Settembre 2008
Alessandro Giuliani

silvia finiSilvia Fini, l'esperto antiquario di Mercatopoli, ci offre, qui di seguito, una descrizione molto dettagliata di uno scrittoio antico, recentemente arrivato in uno dei nostri mercatini dell'usato.

Si tratta di uno scrittoio francese in stile Napoleone III, del 1870 circa. Non è chiaramente da centro perchè ha la parte dietro che va appoggiata al muro: il piano è in noce massello intarsiato con una doppia filettatura a motivi geometrici, composta da tre legni diversi che creano un gioco di chiaro-scuro.

Il legno più chiaro è sicuramente acero, quello più scuro mi sembra palissandro (ma potrebbe essere anche faggio laccato nero), mentre quello intermedio sembra mogano o bois de rose.

La parte frontale presenta un cassetto centrale incorniciato con una lastronatura di radica di noce (a lisca di pesce) e una doppia filettatura in acero e palissandro (o legno laccato nero). La parte centrale del cassetto è dipinta con fiocchi e ghirlande vegetali, molto eleganti e ben eseguite. Le maniglie tonde sono in stile neoclassico e la cosa è normale in quanto i francesi, a differenza di altri paesi europei, hanno continuato a riprodurre lo stile impero e Luigi XVI per tutto l'Ottocento e anche oltre.

Sotto il cassetto centrale vi è un leggio estraibile dotato di un pomello in bronzo dorato, tappezzato con cuoio originale bordato in oro a volute floreali. I due cassetti posti ai lati sono sempre intarsiati con filettature geometriche come il piano, che continuano anche nel fascione sotto il leggio, per dare un senso di armonia e continuità alla struttura.


scrittoio francese

I piedi sono fissati ad un fascione filettato in acero chiaro, ornato ai lati da due medaglioni in bronzo dorato al mercurio, che dalla foto mi sembrano stemmi nobiliari. Al fascione sono fissati i piedi torniti e scanalati, in stile neoclassico, che terminano con ruotine sempre in bronzo dorato, molto utili per trasportare il mobile senza sollevarlo (anche questa una raffinatezza tipicamente francese).

La conservazione è perfetta e tutto mi sembra originale.

A Mercatopoli ogni giorno arrivano nuovi oggetti, molti dei quali interessanti dal punto di vista dell'antiquariato: oggetti che hanno molto da raccontarci sul passato. Spesso, sono proprio mobili antichi ma non è raro imbattersi in altri oggetti d'epoca come, ad esempio, macchine fotografiche o macchine da cucire.