Altrosguardo, tutt'altro design.
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Altrosguardo, tutt'altro design.
Giovedì 14 Agosto 2014
Elisa Bianchedi

Altrosguardo nasce come studio creativo nel 2009, quando Mara Melloncelli e Mattia Menegatti decidono di mettere a frutto i propri pensieri creativi, in un'ottica di recupero e riuso creativo.

I loro studi umanistici, la loro fantasia e le loro molteplici esperienze nel mondo della musica e del teatro, hanno permesso la realizzazione di un progetto che, nel tempo, ha dato ottimi risultati. Il laboratorio produce oggettistica di “design laterale”, si avvale di una progettualità diversa, divergente,  che (esattamente come il pensiero laterale) mira esplicitamente ad uscire dagli schemi logici. Altrosguardo conferisce nuovi significati agli oggetti inizialmente creati con tutt'altra finalità, recupera e riprende, per poi riprocessare e riproporre sotto un punto di vista completamente differente.

Dal 2009 ad oggi, l'officina di Altrosguardo è cresciuta moltisismo e da piccolo laboratorio di recupero creativo ora mira alla realizzazione di progetti sempre più complessi e sempre più produttivi dal punto di vista dell'immaginazione, della percezione e dell'emozionalità. Lo studio propone moltissime idee e alla base di ognuna di queste viene presentato il concetto sviluppato, le finalità e gli obiettivi. Il progetto ReFake colpisce moltissimo l'attenzione: si parte dal desiderio di copiare in chiave creativa i grandi capolavori dei designer di successo, riproponendone l'estetica, ma con l'utilizzo di tutta una serie di materiali semplici, economici e di riuso. Così nascono Marcello e Achille, due lampade da tavolo realizzate con compact disk, un cucchiaio e del materiale elettrico.

Un altro progetto molto interessante è Gaurus for LOWaste: si tratta di un'opera realizzata da Altrosguardo in collaborazione con il consorzio Wunderkammer. L'iniziativa parte quando il comune di Ferrara, grazie al contributo finanziario europeo nell’ambito del Programma Life+ della Commissione Europea, decide di creare un modello locale per la riduzione dei rifiuti a favore di produzioni ad alta valenza ambientale, derivanti da materiali riciclati e di recupero. Così, Altrosguardo e Wunderkammer hanno realizzato un'istallazione (ora visibile nel giardino di Wunderkammer ) utilizzando il materiale ligneo di scarto, proveniente da rifiuti di arredi urbani dei parchi.

In ultimo, ma solo per questioni espositive, C’est la vigne: il progetto per il recupero del legno delle barrique, botti da 230 litri. Per descriverlo non si può trovare nulla di meglio delle parole dei creatori: “L’idea di fondo è di ricercare semplicità, similitudine e memoria. Creando contemporaneamente un prodotto utile, funzionale e che esteticamente mettesse in evidenza la bellezza naturale e la qualità dei materiali dell’oggetto da cui è nato. Abbiamo voluto realizzare un cesto da tavola utilizzando solamente il materiale ricavato dalla barrique. [...] il cesto può contenere frutta o altri alimenti per la tavola e in questo senso torna ad essere contenitore di piacere, aroma ed emozione, come nella vita precedente.”

Molti altri progetti di Altroguardo potrete scoprirli visitando il loro sito internet, dove avrete anche la possibilità di scoprire la loro divertente galleria fotografica, ivi troverete anche contatti e indirizzi per informazioni ulteriori.