Sciroppo di melissa e menta
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Sciroppo di melissa e menta
Sabato 07 Giugno 2014
Annalisa Aloisi

Avete voglia di una bevanda rinfrescante e piacevole? Qualche giorno fa sono riuscita a produrre un delizioso sciroppo di melissa e menta.

Quest’anno ho deciso di far fruttare quel poco di orto sul balcone che mi sono creata. E notate bene che chiamarlo orto è fuori luogo. Comunque sia mi sono procurata una piantina di menta e una di melissa. La menta, ho scoperto, riesce a proliferare in qualsiasi condizione.

In poco tempo da piccolo rametto, magari colto in un prato e poi piantato in un vaso, avrete un cespuglio folto e profumato. Con la melissa ho un po’ più di problemi, ma non dipende dalla piantina, dipende dal mio pollice verde mancato.

Al di là delle mie incapacità si tratta di due piante dalle molteplici qualità. La melissa è aromatizzante, digestiva, coleretica, antispasmodica e sedativa. l’aroma di limone delle sue foglie è inconfondibile. Ricordo mia nonna che andava nei prati a cercare l’”erba limona” per fare le sue storiche tisane. La menta è dissetante, rinfrescante, digestiva, antifermentativa e leggermente analgesica.

Ho ottenuto lo sciroppo in modo molto semplice anche se ci è voluto un po’ di tempo. Ecco il procedimento.

Ho preso delle foglie di menta e melissa (più o meno 5-6 rametti di melissa e un po’ meno di menta, ma dipende dal gusto), 1 litro di acqua, 500 g di zucchero ( ma anche meno se non lo volete troppo dolce), 30 gr acido citrico oppure la scorza di un limone e il succo di mezzo. Ho portato a bollore e poi ho lasciato raffreddare un po'. Ho messo le foglie di menta e melissa nell'acqua calda ma non bollente, ho mescolato bene e ho aggiunto la scorza e il succo del limone (con il limone lo sciroppo risulta più profumato e aromatico). Ho lasciato in infusione per una notte. Ho filtrato il tutto servendomi di un telo di lino e messo in una pentola con lo zucchero. Ho fatto bollire il composto qualche minuto e l’ho imbottigliato caldo.

Potrete conservare lo sciroppo in un luogo fresco e buio per mesi ma credetemi, non durerà che qualche giorno.

Allungate circa 100ml di sciroppo, più o meno a seconda del vostro gusto, sperimentate, in un litro d’acqua e mettete in frigo. Quando sarà bello fresco sarà una bevanda irresistibile!




I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Erbe aromatiche: proprietà e usi (parte 4)
Giovedì 11 Settembre 2014
Erbe aromatiche - Proprietà e usi (parte 2)
Giovedì 07 Agosto 2014
Aceto aromatizzato - 6 ricette fai da te
Domenica 21 Settembre 2014