9 cosa da non dire mai ad un italiano all’estero
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
9 cosa da non dire mai ad un italiano all’estero
Sabato 31 Maggio 2014
Rachele Racconta

Questo post è stato scritto unendo commenti e luoghi comuni di svariati italiani che vivono all'estero. Non ha un intento polemico, ci sono persone che fanno commenti veramente in buona fede… ma per favore, da ora in poi alcune cose provate a filtrarle alla luce di questo post, d'accordo?  

1) Perché ti lamenti del fatto che sei lontano? In fondo l’hai voluto tu!

Si, l’abbiamo voluto noi, certo! Questo significa forse che dev’essere sempre tutto rose e fiori? Ti ho sentito lamentarti di tua moglie qualche volta… perché lo fai? non l’hai scelta forse tu?

  2) Sei fortunato! Anche a me piacerebbe espatriare ma non posso. Sai, io ho la famiglia…

Forse non ci hai pensato, ma ogni persona che espatria ha una famiglia, e ogni casa che viene lasciata per partire è come perdere un pezzettino di sè. Nonostante questo noi abbiamo deciso, dopo valutazioni difficili e a volte dolorose. Non si tratta proprio di fortuna, sai?  

3) Sei andato all’estero per guadagnare di più, eh?  Allora adesso paghi da bere!

Ti offro da bere volentieri, amico mio! Ma sei proprio sicuro che solo perché viviamo all’estero siamo diventati ricchi? Forse non sai che ora che viviamo fuori abbiamo più spese di prima, spesso lavora solo uno dei due coniugi e la burocrazia italiana è così complicata che continui a pagare tasse e gabelle aggiuntive anche se non ci vivi più da anni…  

4) Hai fatto bene, ma per te è stato facile… sai, per me sarebbe diverso.

Per te sarebbe difficile, esattamente come lo è stato per me! E’ stato difficile decidere, salutare gli amici, svuotare la mia casa, convincere i familiari che non siamo impazziti. Forse io ho avuto un po’ più di iniziativa, e ho deciso di realizzare quello che per te rimane solo un sogno, non pensi?  

5).Quindi hai lasciato la barca che affonda, eh? Facile andarsene, ma è sicuramente più importante rimanere per combattere contro le ingiustizie nel nostro Paese.

Sicuramente! Lo vedo proprio dai risultati! Per favore, prima di parlare prova a guardarti intorno e a chiederti se avevo altra scelta…  

6) Bello! Vivi in Germania? Beato te, io adoro la birra! (Vivi in Francia? Beato te, io adoro le crepes! Vivi in Svezia? Beato te, io adoro l’Ikea!)

Luoghi comuni simpatici, a volte. Ma spesso è difficile far capire che oltre ai crauti, le baguette e le girelle alla cannella c’è qualcos’altro!  

7) Sei italiano? E che cosa fai? Hai una pizzeria?

Questo è quello che chiedono sovente agli Italiani i residenti nel nuovo Paese. Sarebbe carino far loro sapere che oltre al gelato e alla pizza, sappiamo fare anche altri mestieri… e magari anche bene!  

8) Siete Italiani! Come vi trovate? Qui si lavora molto… non è come da voi, vero?

Caro signore, ha mai sentito parlare di Milano? Il posto dove spesso si esce dal lavoro alle nove di sera, dove la gente non osa chiedere le ferie e dove se ti nasce un figlio hai diritto ad un giorno di paternità? Vogliamo davvero parlarne adesso, o sono già le 16 e devi tornare a casa?  

9)   Italia! Pizza! Mafia! Berlusconi!

Bè, per fortuna i luoghi comuni non sono solo questi. Una volta mi hanno citato anche Rocco Siffredi. Ora si che mi sento meglio!




I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Capodanno nel mondo: riti e brindisi speciali!
Giovedì 31 Dicembre 2015
Alberi di Natale eco-friendly: come sceglierli e decorarli
Giovedì 06 Dicembre 2018
Come arredare casa per Natale in modo green e con stile
Giovedì 29 Novembre 2018