Ecomondo 2009: i risultati per un'economia sostenibile
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Ecomondo 2009: i risultati per un'economia sostenibile
Giovedì 05 Novembre 2009
Silvia Dal Corso

ecomondoDal 28 al 31 ottobre 2009 si è tenuta a Rimini la fiera Ecomondo 2009: la tredicesima edizione del salone internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile.

Un evento importante per gettare le basi di una nuova cultura del vivere etico e del rispetto dell'ambiente, ricercare nuove strade per lo sviluppo di una nuova economia sostenibile e scoprire nuovi modelli produttivi e di consumo, attraverso la condivisione di conoscenze, esperienze e pratiche di esperti, cittadini, associazioni, istituzioni e imprese locali e nazionali.

Il grande successo della kermesse è stato determinato anche dalla collaborazione tra i soggetti che a vario titolo si occupano di ambiente: università, consorzi, centri studi, enti di formazione e associazioni.

In contemporanea con Ecomondo si sono svolte a Rimini altre due fiere: Key Energy, fiera internazionale per l'energia e la mobilità sostenibile, il clima e le risorse per un nuovo sviluppo e Cooperambiente, fiera dell'offerta cooperativa di energia e servizi per l'ambiente.

Mercatopoli, network impegnato nella diffusione della filosofia del riuso e di una economia più sostenibile, vuole mettervi al corrente degli argomenti trattati e delle conclusioni tratte.

Sono state proposte esposizioni in merito a: ciclo completo del rifiuto, bonifiche ambientali, risparmio dell'acqua nell'industria e nelle case, controllo delle emissioni nell'atmosfera, riciclaggio e riuso nel settore costruzioni, prevenzione dei disastri ambientali, rigenerazione, ricarica e riuso di apparecchiature elettroniche hardware.

Un'area espositiva dedicata alle aziende all'avanguardia in tema di costruzioni, con i migliori progetti internazionali, Città Sostenibile, e una dedicata agli "acquisti verdi", Eco Buy, per far conoscere i prodotti finali derivanti dal processo di recupero e riuso.

Ecomondo è l'appuntamento di riferimento del settore, un incontro che dimostra come l'attenzione per l'ambiente non sia solo ideologico, bensì qualcosa di concreto che ha infatti dato vita alla green economy, sulla quale si fondano molte aspettative per il rilancio dell'economia globale.

È stato approfondito il concetto che l'agire umano non può tendere alla produzione di rifiuti, ma alla loro progressiva cancellazione, producendo beni con materiali che possano reinserirsi nel ciclo biologico in quanto biodegradabili, oppure possano essere riciclati e riutilizzati. Questa è una delle cose a cui ci stiamo adeguando sempre di più, utilizzando per esempio borse della spesa biodegradabili, facendo la raccolta differenziata dei rifiuti casalinghi e frequentando i negozi dell'usato per dare nuova vita ad oggetti che prima venivano accantonati o buttati senza ragione.

L'innovazione tecnologica deve tendere all'unione di buona produzione e basse emissioni. Durante la fiera si sono tenuti dei seminari in tema, che hanno dimostrato l'interesse culturale, sociale ed economico fortemente in crescita per le strategie green, che uniscono gli interessi di attività produttive, di ricerca e di formazione.

Sono stati aggiudicati anche alcuni premi alle imprese con lo sviluppo più sostenibile, in base all'efficacia dei risultati ambientali raggiunti, del contenuto innovativo del processo e del prodotto, dei risultati economici conseguiti e della possibilità di diffusione del loro processo.

mondo ecologico

Ecomondo 2009 ha visto la partecipazione di oltre 63.000 visitatori, di cui circa il 10% stranieri. Il suo successo sottolinea il cambio di rotta che sta prendendo l'economia mondiale.

Per chi avesse trovato interessanti questi argomenti e volesse approfondirli, l'appuntamento con Ecomondo 2010 è previsto dal 3 al 6 novembre 2010.