Vendere usato: risposte per chi vende
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Vendere usato: risposte per chi vende

Quando ci si accinge la prima volta a portare in vendita i propri oggetti usati, sono molte le domande che ci poniamo, per capire come agire al meglio e come rendere fruttuoso il sistema. Ecco quindi i nostri consigli! 

Come funziona Mercatopoli?

Hai delle cose da vendere? Le porti a Mercatopoli, le valutiamo insieme, le esponiamo gratuitamente e, alla vendita, realizzi denaro contante.

Per vendere devo fornire gli estremi del mio documento di indentità?

Certamente. E' una disposizione di legge prevista dall'art. 119 del T.U.L.P.S. (Testo Unico Legge Pubblica Sicurezza).

Per vendere devo firmare un contratto?

Si, il contratto è chiamato mandato e con questo accordo stabiliamo in maniera precisa "le regole del gioco".

Le cose che vi porto, le acquistate direttamente?

No, vengono ritirante in conto vendita. Riceverai il denaro dopo 15 giorni dalla vendita.

Sto traslocando e avrei dei mobili da vendere. Come posso fare?

La prima cosa da fare è contattare il punto vendita Mercatopoli più vicino e fissare un appuntamento per una valutazione gratuita. Gli esperti di Mercatopoli eseguiranno quindi un sopralluogo a domicilio, senza impegno e gratuitamente, per una valutazione gratuita delle cose da vendere.

E per il trasporto come posso fare?

Ogni punto vendita Mercatopoli ha la possibilità di proporre un comodo ed economico servizio di trasporto, per cui nel giorno concordato verrà eseguito lo smontaggio dei mobili ed il trasporto presso il punto vendita Mercatopoli.

Un'azienda può portare in vendita degli oggetti?

No, il regime fiscale nel quale operano i punti vendita esclude, per ora, la possibilità, alle aziende di portare in vendita della merce. Il venditore deve essere un privato.

Sto chiudendo un'attività, posso portare in vendita le rimanenze di magazzino?

Si, se lo fai come privato. In pratica devi sistemare la problematica fiscale con il commercialista e fare in modo che la rimanenza di magazzino non sia più dell'azienda ma tua personale (tecnicamente si chiama autofatturazione).

Se un oggetto viene rubato chi paga?

Anche qui dipende. Il gestore è resposabile degli oggetti secondo la diligenza del "buon padre di famiglia". Nomalmente quindi, se un oggetto viene taccheggiato, il gestore ne è il custode e quindi pagherà lui.

E se un elettrodomestico si guasta?

Evidentemente il presupposto è che l'oggetto di seconda mano potrebbe anche guastarsi. Per minimizzare il numero di guasti gli oggetti elettrici vengono tutti provati al momento del carico e al momento della vendita, per cui è minima la possibilità che un articolo si guasti mentre è nel punto vendita. Nel malaugurato caso dovesse succedere, il gestore non ne è responsabile.

Come faccio a sapere se i miei oggetti sono stati venduti?

Per essere sempre a conoscenza della situazone dei propri oggetti portati in vendita, nei negozi Mercatopoli viene conseganta una card, con la quale è possibile registrarsi sul sito alla sezione My Mercatopoli ed essere sempre aggiornati sui propri oggetti in vendita.