Serr 2014: idee pratiche per ridurre gli sprechi in cucina
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Serr 2014: basta sprechi in cucina!
Lunedì 17 Novembre 2014
Stefania D'Elia

Sono una casalinga piuttosto suggestionabile: al supermercato mi faccio attrarre dalle offerte come le mosche di fanno attrarre dalla carta moschicida. Certo, io ho l'indiscusso vantaggio di sopravvivere ad ogni spesa, ma la mia dispensa spesso chiama vendetta. E troppo spesso mi ritrovo con cose in scadenza che non ho idea di come cucinare (vedi quella volta che avevo 24 uova scadute da 3 giorni).

Dal 22 al 29 novembre poi, ci sarà la settimana europea per la riduzione dei rifiuti. Tema di questa edizione sarà "lo spreco alimentare" ecco quindi alcuni consigli (molto semplici) per ridurre i rifiuti in cucina.

Frutti di bosco: per conservarli più a lungo di possono mettere, senza lavarli, in un colino dentro il frigo.

Le banane troppo mature, si possono schiacciare e bagnare con qualche goccia di limone, in questo modo non anneriscono, la polpa così ottenuta si può congelare.

Per conservare gli asparagi per qualche giorno, tagliate via un pezzetto di gambo, metteteli in piedi in un recipiente con poca acqua, coprite con un sacchetto e tenere in frigorifero.

Per conservare barbabietole, carote e rape, tagliate, prima di riporli in frigo foglie e germogli verdi: in questo modo non assorbiranno le sostanze nutritive dall’ortaggio.

Per mantenere fresco il crescione fino ad una settimana, lavatelo e mettetelo in piedi in un bicchiere con tre centimetri di acqua fredda. Coprite con un sacchetto e tenete in frigo. Nello stesso modo potete conservare prezzemolo, basilico e maggiorana.

Anche l’acqua in cui sono state bollite le verdure si può conservare. Mettetela in un recipiente in freezer e aggiungete di volta in volta l’acqua della bollitura. Quando ne avrete abbastanza potrete usarla per gustose ricette. O usarla al posto del brodo di dado nelle ricette.

Per evitare che l’olio di semi diventi rancido, conservatelo nel frigorifero.

Sapete che potete conservare le torte fatte in casa nel freezer? Lasciatela raffreddare poi copritela con un con un contenitore di allumino, chiudete con dello scotch e mettete nel congelatore.

Con gli avanzi di pasta o riso potete preparare delle buonissime frittate. Basta aggiungere uovo sbattuto, grana e formaggio (o quello che vi suggerisce la fantasia) per creare un piatto veloce ed economico per il giorno dopo.

I formaggi freschi si conservano più a lungo se si lasciano capovolti nella loro confezione originale. E’ possibile anche congelarli, in questo caso però non si possono mangiare direttamente, ma possono essere utilizzati come ingrediente di molte ricette: basterà montarli come se fossero panna.

Sono molti i formaggi che è possibile conservare in freezer (Emmenthal, Camemberg, mozzarella, provolone, pecorino...) ma devono pesare meno di mezzo chilo e avere uno spessore inferiore ai tre centimetri. Basta avvolgerli in una pellicola di plastica o alluminio prima di riporli nel freezer.

Le uova andrebbero sempre conservate nel loro cartone originale, perché in quanto porose, assorbono gli odori presenti nel frigorifero.

Le uova sono scadute? Esiste un metodo infallibile per capire se si possono ancora mangiare: riempite un recipiente di acqua fredda e mettete dentro un uovo alla volta. Se galleggia significa che è da buttare, se invece si adagia sul fondo è ancora buono.

Vi avanzano degli albumi? E’ possibile conservarli nel freezer, mettendoli nelle vaschette per il ghiaccio. Quando saranno ghiacciati potrete metterli in un sacchetto in modo che non ingombrino.

Per i tuoli invece aggiungete un pizzico di zucchero o di sale per evitare che coagulino.




I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Serr 2014: 6 consigli per ridurre i rifiuti
Venerdì 14 Novembre 2014
SERR 2018: come prevenire e gestire i rifiuti pericolosi
Giovedì 22 Novembre 2018
SERR 2015: Mercatopoli e Baby Bazar per il riuso!
Giovedì 26 Novembre 2015