Salvatore Sulsenti: scommettere sull'ecoarte!
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Salvatore Sulsenti: scommettere sull'ecoarte!
Lunedì 09 Dicembre 2013
Elisa Artuso

Scommettere su se stessi, oltre che sugli oggetti di scarto, per offrire a entrambi una nuova occasione, una vetrina, l’opportunità di esserci e di dimostrare un valore inedito e inusuale. Questo è il messaggio più forte che ci ha lasciato Salvatore Sulsenti.

Salvatore, che ospitiamo nel nostro spazio dedicato agli ecoartisti, come tanti suoi “colleghi” ci mostra ogni giorno che siamo sulla buona strada e gli oggetti di scarto sono una prospettiva importante per il nostro pianeta. Artigiano siciliano, Salvatore che produce quadri materici e pannelli d’arredo a pochi chilometri dalla casa del famoso Commissario Montalbano.

“Cerco di dare valore alle cose semplici che mi circondano – ci ha detto – creando oggetti unici. I miei lavori sono una miscela di materia e fantasia e vengono apprezzati da chi si occupa di progettazione sostenibile”. Salvatore usa mani e testa e con passione crea i suoi lavori; i colori vengono dalla sabbia, gli elementi dal mare, per le tonalità scure usa la terra del giardino, negli scarti edili quelle più chiare. E poi ancora, grazie a rami, fogliame e cartone, vecchie pedane e jeans in disuso, sedie dismesse e porte scolorite, trova una nuova via per realizzare oggetti utili e funzionali.

Raccontando di lui, il quotidianoLa Sicilia” ha offerto uno spaccato interessante della sua attività. Ridare una seconda vita ai materiali di scarto. Una cultura, un'esigenza. Specie per chi vuole vivere l'arte, ma non può permettersi di farlo. Salvatore Sulsenti, 47 anni, disoccupato, è riuscito a ritagliarsi uno spazio nella vetrina virtuale e mostra come poter mettere mano sui materiali di scarto, quelli che non costano, quelli che trovi proprio a casa tua, per creare qualcosa di unico. L'e-commerce è l'unica frontiera per chi, come Sulsenti, ha puntato tutto solo sulle proprie forze e sul proprio estro creativo nell'era digitale. Sulsenti è ora presente coi suoi lavori sul sito "Scart - Il lato bello e utile del rifiuto", un progetto ecologico originale e intelligente fondato sul desiderio di mettere al centro la fantasia per creare oggetti d'uso e artistici rispettando l'ambiente.

Ma le sue opere fai-da-te sono in bella mostra anche sul portale "Riciclarte-materia ed energia", un progetto di materia ed energia creativa che si pone l'obiettivo di essere il punto d'incontro di artisti che fanno del riciclo la base della propria arte. Si tratta di un altro spazio sul web che offre gratuitamente agli artisti un luogo virtuale.

Sulsenti commenta: "Mi lusinga, mi dà speranza, e un po' mi commuove, vedere degli estranei che ti danno una possibilità - ammette Sulsenti -. Mi dico: perché no? Ho solo voglia di un po' di fortuna". 

Il piacere di portare alla luce le sue opere diventa una necessità quotidiana, una sfida. I colori costano troppo? Fa nulla. C'è la sabbia del mare. C'è la terra del giardino. Nulla è irrecuperabile. Ed è così che una maschera africana si ottiene su una base di lavoro come il frontale di una sedia. La testa si realizza con poco, bastano dei pezzetti di corteccia di carrubo. La verniciatura si fa a mano e l'effetto anticato si ricava attraverso una graffiatura fatta anch'essa a mano. I costi si contengono, basta poco.

"Ad esempio - spiega ancora Sulsenti - una levigatura si può effettuare con una pietra che normalmente si adopera per affilare le lame in acciaio. Costo 1,50 euro, risparmiando in carta vetrata dieci volte tanto".

La presenza sulle vetrine virtuali come propulsore verso un futuro di prospettive. Sulsenti non ha dubbi a riguardo. "Maggiore è la visibilità, maggiori sono le possibilità che qualcuno o qualche azienda si accorga di te - chiarisce ancora l'artista low cost - A volte basta solo una scommessa, ma una scommessa che si possa vincere".